Il Milazzo perde ma recrimina. Il Catania San Pio X si rilancia

Ancora una trasferta amara per il Milazzo che esce sconfitto per 2-0 dal “Bonaiuto Somma” di Mascalucia. Passa il Catania San Pio X che ha approfittato della prestazione in ombra dei rossoblu. Buono l’approccio alla gara dei mamertini che recriminano per due decisioni arbitrali nella ripresa. In panchina non c’è mister Alacqua squalificato. Al suo posto, siede Gianluca Giunta che conferma l’ossatura della formazione che domenica scorsa aveva imposto lo 0-0 al Siracusa, meritando anche qualcosa in più. Uniche eccezioni Alosi e Salmeri rispettivamente al posto di Laquidara e Impalà. Davanti i rossoblu si affidano al duo DamaFrisenda. Proprio Frisenda, dopo appena tre minuti di gioco, impegna di sinistro Romano. Al 6’, la San Pio X risponde con un tiro di Raineri di poco alto. Passano appena sessanta secondi e Di Dio, forse tradito da un rimbalzo, è costretto ad alzare oltre la traversa una conclusione di Ranno. Al 32’, l’estremo difensore blocca un colpo di testa di Costa sugli sviluppi di un corner. Nella ripresa, Venuti prende il posto di Dama. Sembra che l’incontro debba scivolare sullo 0-0. Ma, al 66’, succede l’imprevedibile. Il Milazzo recrimina per la concessione di un calcio d’angolo agli avversari, bollando come improbabile la deviazioni di Dall’Oglio sullo spiovente di Santonocito. Sugli sviluppi del corner, il signor Carriello di Castellamare di Stabia concede un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di Russo su Costa. Il direttore di gara estrae anche il cartellino rosso a carico del giocatore rossoblu, lasciando il Milazzo in dieci uomini. Caruso, dal dischetto, porta in vantaggio la San Pio X. I padroni di casa sfiorano il raddoppio con Ranno, cercando di sfruttare le ripartenze. Il Milazzo, dal canto suo, va vicino al pareggio all’83’ con Calderone, il cui colpo di testa termina di poco a lato a Romano praticamente battuto. All’87’, nuovo corner assegnato alla San Pio X tra le proteste dei milazzesi. Sugli sviluppi, il neo entrato Tosto batte imparabilmente Di Dio. Finisci con il Milazzo a mani vuote. Attacco inceppato da 266 minuti per i mamertini che adesso sono chiamati a preparare minuziosamente la sfida che, tra sette giorni, li metterà di fronte allo Scordia.

CATANIA S. PIO X – MILAZZO 2-0

CATANIA S.PIO X: Romano, Chiavaro (56′ Oliveri), Santonocito P., Pistorino, Sapienza, Raineri, Caruso, Nicotra, Conte, Costa (80′ Garufi), Ranno (82′ Tosto). A disp: Bertani, Pandolfo, D’Agostino, Santonocito M. All. Platania (squalificato).
MILAZZO: Di Dio, Russo, Gualdi, Ciccone, Dama (52′ Venuti), Dall’Oglio, D’Anna, Alosi (61′ Calderone), Frisenda (82′ Mangano), Camarda, Salmeri. A disp: Sanfilippo, Impalà, Leo, Bella. All. Alacqua (squalificato, in panchina Giunta).
Marcatori: 66′ rig. Caruso, 87′ Tosto.
Arbitro: Carriello di Castellammare di Stabia. Assistenti: Tiralongo e Breci di Siracusa.
Note. Espulso al 66′ Russo (M) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Chiavaro (C), Dall’Oglio (M), D’Anna (M), Camarda (M), Santonocito (C), Conte (C), Ranno (C), Salmeri (M). Recupero: 1′ e 5′.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com