Messina Volley ko con onore contro la capolista

Laganà
Laganà

Michela Laganà del Messina Volley

Il Messina Volley perde in casa del “rullo compressore” Barcellona per 3-0, ma torna dal centro tirrenico con la certezza di essere sulla buona strada. Infatti, contro la capolista indiscussa del campionato, le ragazze messinesi hanno sfoderato una prova maiuscola, facendo soffrire molto le avversarie, soprattutto nei primi due set. Prova ne sia il disperato inseguimento e sorpasso, avvenuto soltanto sulle ultime azioni, delle locali che durante il primo set si trovavano sotto addirittura di ben 10 punti. Alla fine set perso e sciupato dal Messina Volley solo ai vantaggi con il punteggio di 27-25.

La squadra di mister Cacopardo non cede, comunque, il passo nel secondo parziale, in cui si trova avanti fino al 16° punto per poi subire la reazione del Barcellona ad opera della solita Caruso ( brava e potente atleta che può dire la sua anche nell’attuale Serie B1) e della banda Derobertis (atleta tesserata con il Messina Volley ed in prestito alla squadra del longano, dopo 4 stagioni in Serie B2 con la maglia giallorossa che l’hanno fatta maturare definitivamente) che è subentrata al posto della bulgara Baleva a gara in corso (sul 6-10 del secondo set a favore del Messina Volley). Finale a vantaggio tutto del Barcellona che, dopo essersi aggiudicato il secondo parziale, chiude definitivamente la gara vincendo, in modo lineare, anche il terzo set.

Soddisfazione in entrambe le panchine a fine gara, ma con motivazioni diverse: il Messina Volley ha fatto bene il proprio dovere traendo ottime indicazioni relativamente alla crescita del rinnovato gruppo di atlete della stessa società, formatosi l’anno scorso dopo la retrocessione dalla Serie B2 nella stagione 2011-12 che ha visto il susseguente profondo rinnovamento dell’organico e del progetto, ripartendo anche da molte proprie giovani in occasione del ritorno in Serie C (ad esempio, domenica scorsa a Barcellona c’erano 4 atlete messinesi del ‘97, una del ‘95 e tre del ‘94 che, insieme alle soltanto altre cinque in elenco, fanno una media d’età pari a 21 anni) .

Mentre il Barcellona, che ha invece lasciato intatto il roster di atlete che l’anno scorso hanno affrontato il Campionato Nazionale di Serie B2 e, se pur retrocedendo, hanno ottenuto 21 punti (frutto di sette vittorie), con in più, quest’anno, il rinforzo della bulgara Baleva, da questo ennesimo successo è soddisfatto per la conferma del valore assoluto di questa squadra e della sicura adeguatezza anche nella categoria superiore. Si giocherà sabato, anzichè domenica, la prossima gara del Messina Volley: appuntamento alle ore 19, al PalaRescifina, contro la Nino Romano di Milazzo.

POL. BARCELLONA ‘95 – MESSINA VOLLEY 3-0 (27-25 / 25-20 / 25-17)

POL BARCELLONA 95: Saccà, Baleva, Torre (L1), Caruso, Genovesi M., Scrimieri, Derobertis, Marzo, Strano, Genovesi C. (L2), Conti, Ferro. All. Fazio

MESSINA VOLLEY: D’Andrea, Mento, Rando A, Carollo, Criscuolo, Rando (L1), Fabiano, Laganà, Galletta (L2), Carnazza, Donato (K), Spadaro. All Cacopardo.

Arbitri: Ciccarello – Castiglia , entrambe di Messina

 

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti