Messina: si aggregheranno Frezzi, il bielorusso Avgul e il figlio di Bellopede

Davide FrezziIl difensore Davide Frezzi con la maglia del Teramo

Sono attesi altri volti nuovi in casa Messina. L’esordio di Mugnano con il Portici ha d’altronde evidenziato la penuria di scelte tra gli under, con il tecnico Antonio Venuto costretto a schierare soltanto over tra porta e difesa. A fare il resto la sfortunata prova di Gagliardini, al quale va comunque imputato soprattutto l’errore sul secondo gol più che sul primo, dove c’è un concorso di colpe con il resto della retroguardia oltre al colpo bello e fortunato di Maggio.

Aleksei Avgul

Il portiere bielorusso Aleksei Avgul con la divisa dell’Ism Academy di Perugia

Prosegue il periodo di prova per il portiere perugino Riccardo Brugnoni, sul quale pesava l’incognita delle condizioni fisiche. Giovedì è in programma una partitella in famiglia. In campo potrebbero esserci un paio di novità. Atteso in città già domani il centrocampista Davide Frezzi, anche lui di proprietà della Vibonese. Difensore, classe 1998, dopo i trascorsi nel vivaio del Teramo, ha collezionato ben 20 presenze, 19 da titolare, nel Campobasso in serie D.

Potrebbe consentire a Venuto di puntare finalmente su un under in più in difesa, “liberando” una casella per un over in mezzo, come l’ispirato Lavrendi o l’atteso Migliorini. Il suo procuratore è una vecchia conoscenza del “vecchio” ACR, il calabrese Giuseppe Vottari, che aveva seguito anche la trattativa (poi naufragata) tra il patron Natale Stracuzzi e il duo calabrese Gerace-Marcianò.

Matteo Bellopede

Il centrocampista Matteo Bellopede con la maglia dell’Ascoli

Atteso anche il portiere bielorusso Aleksei Avgul, ’99 cresciuto nel settore giovanile della Dinamo Minsk. Nell’ultimo biennio ha fatto parte della Ism Academy di Perugia, specializzata nella ricerca di giovani talenti, con cui ha disputato 55 partite, parando sei rigori. Il ragazzo martedì aveva iniziato ad allenarsi a Forte dei Marmi, dopo un precedente provino a Gubbio, ma il suo procuratore, Mimmo Cecere, che già assiste i giallorossi Pezzella e Bonadio, lo ha convinto a partire alla volta della Sicilia.

Per lui è previsto un breve periodo di valutazione, in vista del possibile tesseramento per il match di domenica. Avgul è in possesso di ottimi mezzi fisici, come dimostrano i suoi 187 centimetri d’altezza. Parla tre lingue: russo, inglese e italiano, ha compiuto 18 anni ad agosto ed è alla prima vera esperienza in prima squadra.

Portici

Il Messina ha sfiorato il pareggio con il Portici. Qui il salvataggio sulla linea dei campani nel finale

In riva allo Stretto potrebbe approdare infine un figlio d’arte, il centrocampista, classe ’99, Matteo Bellopede, reduce da un’esperienza nel vivaio dell’Ascoli. Il padre, Antonio, era lo storico libero della formazione di Scoglio, uno degli elementi con maggiore carisma e personalità, per questo molto amato dalla tifoseria.

Ha svolto ancora lavoro differenziato intanto il difensore Stefano Tricamo, che domenica potrebbe essere costretto a seguire ancora dalla tribuna i compagni. In vista del big-match con la Nocerina, Venuto spera almeno di potere contare su qualche under in più, in attesa di altre eventuali novità dal mercato anche sul fronte degli over.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com