Messina sconfitto 2-1 un anno fa a Cittanova. I precedenti fra le due squadre

CrucittiL'esultanza di Crucitti per il momentaneo pareggio (foto Nino La Macchia)

L’Acr Messina inizierà domenica il proprio cammino in campionato con la sfida in trasferta contro il Cittanova, affrontando i calabresi a distanza praticamente di un anno dall’ultimo precedente. Il 13 ottobre 2019 i peloritani vennero sconfitti per 2-1, rimediando il primo stop della gestione Rando. Botta e risposta tra Garcia e Crucitti (a segno da giocatore dell’Acr) in tre minuti, dal 24′ al 27′ della ripresa, poi il gol della vittoria per i padroni di casa firmato da Silenzi, a 2′ dallo scadere.

Lavilla

Lavilla ha firmato il gol partita per la Cittanovese nel 2017/18

La denominazione del club è passata quest’estate da Cittanovese a Cittanova, ma la società di riferimento della cittadina in provincia di Reggio Calabria fu per alcuni stagioni il Cittanova Interpiana, sorto dalla Rosarnese. Nel 2010/11 il Messina si impose di misura per 1-0 grazie al rigore trasformato da Morabito al 6′.

Nel 2011/12, invece, scialbo pari a reti bianche all’ultima giornata del campionato di serie D per un Messina che non riuscì a sconfiggere una formazione già retrocessa ed imbottita di Juniores. Quel risultato imprevisto costrinse la squadra allora allenata da Bertoni a chiudere da quarta in classifica la regular season, dovendo poi sfidare in trasferta nei playoff la Battipagliese.

Guido Ezequiel Abayian

L’argentino Guido Ezequiel Abayian a segno con la Cittanovese contro l’Acr Messina

Contro la Cittanovese gli ultimi e più recenti precedenti, sempre in Serie D, senza neanche una vittoria per gli ospiti. Nel 2017/18 successo per 1-0 dei padroni di casa per effetto della rete al 44′ di Lavilla. Un’altra battuta d’arresto per i giallorossi guidati da Antonio Venuto, autori di un avvio da horror.

Il 7 ottobre 2018 maturò un divertente 2-2 tra le compagini allenate da Zito e Infantino. Di Genevier, dopo 3′, la rete utile a sbloccare il risultato, direttamente da calcio di punizione. A seguire l’1-1 di Crucitti al 29′, il nuovo vantaggio ospite siglato da Arcidiacono, al 45′, su una respinta corta della difesa e il definitivo 2-2 ad opera di Abayian, al 3′ della ripresa, che consentì per la seconda volta ai calabresi di recuperare lo svantaggio. Infine il 2-1 già raccontato in favore della Cittanovese nel 2019/20.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva