Il Messina ha ripreso la preparazione al “Celeste”. Da valutare la posizione di Esposito

Simbolico ritorno al “Giovanni Celeste” per l’ACR Messina, che dopo 48 ore di assoluto e meritato riposo ha ripreso a faticare. Una scelta obbligata dal momento che il terreno del San Filippo è oggetto di interventi di rifacimento del manto erboso. Per alcuni giorni ad ospitare gli uomini di Grassadonia sarà quindi la vecchia struttura di via Oreto, il cui manto erboso è per la verità in condizioni decisamente precarie. Seduta pomeridiana per i peloritani, che da domenica torneranno a sostenere doppi allenamenti quotidiani. Staff tecnico e dirigenza stanno cercando di definire intanto almeno due amichevoli di livello medio-alto, in vista dell’esordio in campionato fissato per il prossimo 31 agosto a Barletta. Lo staff medico segue con attenzione le condizioni di Sasa Bjelanovic ed Enrico Pepe, reduci da un periodo di stop che vogliono al più presto lasciarsi alle spalle, anche per trovare la condizione migliore. Da valutare invece la posizione di Antonio Esposito, per sopraggiunti gravi motivi familiari che potrebbero portarlo lontano dalla Sicilia: si attende una decisione sul suo futuro da parte di proprietà e staff tecnico. Resta aggregato in vista dell’eventuale tesseramento l’attaccante guineano Idrissa Camarà, classe 1993 che si era unito ai compagni già a Camigliatello, nel ritiro silano.

Commenta su Facebook

commenti