Messina, raggiunto l’accordo con Janse e Sambinha. Per Baldè deciderà il campo

JanseJanse con la maglia del Venlo, la squadra della sua città natale in Olanda

A Giammoro c’erano due volti nuovi e presto se ne aggiungeranno altri quattro. Nella sede prescelta per preservare il manto erboso dello stadio “Franco Scoglio”, già in condizioni precarie, alla ripresa della preparazione, il Messina ha accolto due under argentini. Si tratta del centrocampista offensivo, classe ’98, Luca Tomás Zarate e del difensore del ’99 Luciano Inchausti. Entrambi in possesso del passaporto italiano, provengono dal settore giovanile del Velez Sarsfield. Lo staff tecnico li valuterà nei prossimi giorni, in ottica tesseramento.

Nel frattempo il direttore sportivo Gianluca Torma ha raggiunto l’accordo con l’esterno destro Jens Janse e il centrale portoghese Mamadu Samba Candé, più semplicemente conosciuto come Sambinha. Il 32enne olandese approdò a Terni nel 2014 proprio grazie all’attuale direttore sportivo giallorosso, che in quell’estate si assicurò anche il ritorno dalla Bulgaria dell’attaccante Valeri Bojinov.

Janse

Janse vanta anche un’esperienza nel Leyton Orient, in Inghilterra

Dopo l’esperienza nell’Ellera, formazione perugina che milita nell’Eccellenza toscana, regione in cui risiede la sua attuale compagna, è atteso in riva allo Stretto un elemento motivato, che secondo i dirigenti peloritani è in grado di incidere in modo sostanziale sulla corsia esterna. Janse dovrebbe essere disponibile già per la trasferta di Nocera.

Definita anche l’operazione Sambinha, un 26enne che colma il vuoto originato dalle “epurazioni” di Cossentino e Russo. Va infatti considerata come definitiva la decisione della proprietà del club di mettere di fatto fuori rosa gli ex Latina e Akragas, che come l’attaccante Gambino sperano ora di trovare un’altra sistemazione.

Sambinha

Sambinha con la divisa dello Sporting Lisbona

Biagioni attende invece il responso del campo per Amido Baldé, attaccante originario della Guinea-Bissau, in possesso di passaporto portoghese. Classe ’91, è un autentico giramondo, avendo collezionato esperienze in almeno sette nazioni europee. Torma considera questa l’operazione più rilevante, dal momento che le qualità tecniche della punta non sarebbero affatto in discussione. Da valutare invece le sue condizioni fisiche, dopo l’esperienza nel campionato libico e un periodo di inattività.

Già nelle prossime ore è atteso infine l’arrivo di un altro under. Il Messina ha salutato d’altronde i vari Compagno, Mbaye, Biancola, Cimino, Guehi e Pizzo e può contare adesso su un solo ’98 (Bossa), cinque ’99 e appena due 2000, oltre ai giovani del vivaio come Barbera e Mancuso.

Amido Baldé

Amido Baldé con la maglia del Celtic

Questa la rosa aggiornata dell’ACR Messina – Portieri: Jairo Lourencon, Federico Meo (2000), Cristiano Ragone (’99). Difensori: Claudio Dascoli (’99), Nicholas Abedoy Ibojo, Luciano Inchausti* (’99), Jens Janse, Victor Andreas Lundqvist (2000), Pasquale Porcaro, Davide Sarcone (’99), Mamadu Samba Candé Sambinha, Giuseppe Zappalà. Centrocampisti: Francesco Barbera (2001), Kevin Biondi (’99), Fabio Bossa (’98), Salvatore Cocimano, Gael Genevier, Loris Traditi, Luca Tomás Zarate* (’98). Attaccanti: Pietro Arcidiacono, Amido Baldé*, Biagio Carini (’99), Santi Mancuso (2001), Luciano Rabbeni.
* con l’asterisco gli elementi aggregati.

Sospesi dagli allenamenti – Alberto Cossentino (d), Genny Russo (d), Giuseppe Gambino (a). Partenze – Giovanni Compagno (p, 1999; Trapani, fine prestito); Siny Mbaye Ba (d, 1999; svincolato); Davide Biancola (d, 1998; Locri); Felice Cimino (c, 1999; Francavilla in Sinni, fine prestito); Frederic Alexander Guèhi Newman (a, 2000; svincolato); Nicola Petrilli (a, 1987; svincolato); Luca Pizzo (a, 2000; Francavilla Fontana, fine prestito).

Commenta su Facebook

commenti