Messina, pareggio per i Giovanissimi. Tonfo interno degli Allievi

Fabio BossaIl centrocampista degli Allievi del Messina Fabio Bossa

Dopo l’immeritata sconfitta di Napoli i Giovanissimi del Messina riescono a spezzare la catena di sconfitte pareggiando in casa contro il Cosenza. Resta il rammarico di non aver trovato la vittoria contro la squadra silana che, durante la gara, ha pensato solo a difendersi senza mai impensierire la retroguardia giallorossa, come racconta la cronaca: partita maschia con il Messina che tenta il colpaccio in contropiede al 10′ quando Di Vincenzo innesca Tritone che si fa anticipare dal portiere in uscita. Al 25′ lancio lungo di Micale per Maisano che pesca Aiello al limite, l’arbitro ferma per il presunto fuorigioco dell’attaccante giallorosso. Al 28′ il Messina recrimina quando il portiere calabrese Martino esce a valanga su Di Vincenzo che, contemporaneamente, viene steso con un intervento in scivolata da dietro di un difensore, l’arbitro assegna la rimessa dal fondo. Nella ripresa, ci prova subito Di Vincenzo su una palla messa in mezzo all’area da Mirabile, il tocco è debole e Quintiero, che ha sostituito Martino, para. Il Messina si rende pericoloso sui calci d’angolo. Al 6′ palla sul secondo palo dove Mattia Presti colpisce di testa e manda sopra la traversa. Al 15′ ancora un angolo, con palla a mezza altezza, intercettato con un braccio da un difensore, l’arbitro fa segno di continuare. 23′ ennesimo angolo, batte Mirabile, taglio sul secondo palo di Tritone che tiro di collo pieno, la palla supera di poco la traversa. Al 35′ l’ultima occasione sfuma quando Cafarella parte in contropiede, ma l’arbitro lo ferma per un presunto fuorigioco e, subito dopo, emette il triplice fischio che chiude la contesa.

MESSINA-COSENZA 0-0
Messina: Meo, Chiofalo, Micale (17′ st Cafarella), Maisano, De Luca, Pantano, Mirabile, Presti, Aiello (15′ st Lo Vecchio), tritone (36′ st Barbera), Di Vincenzo (26′ st Trimarchi). All. A. Crisafulli
Cosenza: Martino (1′ st Quintiero), Curia, Longo, Misuri, Casciaro, Nicoletti, Sessa, Carbone (11′ st Annone), Pisani, Rose (30′ st Federico), Filice (9′ st Sueva). All. M. Ricci
Arbitro: F. Arcidiacono di Acireale

Il mister degli Allievi Cosimini

Il mister degli Allievi del Messina Cosimini

Partita rocambolesca per gli Allievi del Messina che davanti ad un non trascendentale Catanzaro si ritrovano sotto di due reti dopo metà primo tempo. Servono solo in parte i cambi di Mister Cosimini che cerca di rimettere in corsa la sua squadra, ma, evidentemente, non è la giornata giusta e nel finale i giallorossi peloritani cedono del tutto ai calabresi. La cronaca: al 2′ fallo su Longo e punizione che non sortisce nessun esito. 5′ si fa vedere il Catanzaro con una discesa di Pagano, il cui tiro finisce fuori. Al 12′ il Catanzaro passa in vantaggio. Ancora un’incursione dell’esterno catanzarese che prima mette al centro dove il portiere non trattiene, interviene ancora Pagano che insacca. timida reazione del Messina al 13′ con combinazione Carini-Longo su calcio d’angolo, il numero nove messinese salta il proprio avversario e crossa per Latella che fa velo per l’accorrente Bossa, il cui tiro viene respinto da Spano. Al 24′ accade il pastrocchio che porta al raddoppio del Catanzaro. Prima un fallo su Scaffidi che resta a terra a centrocampo, non segnalato dall’arbitro e, mentre la panchina cerca di richiamare l’attenzione dell’arbitro, il Catanzaro ne approfitta per siglare la seconda rete con Greco. Al 28′ Comandè si riscatta con una bella parata su colpo di testa di Greco. Non succede altro nella prima frazione. Nel secondo tempo il Messina trova subito il gol che accorcia le distanze. Infatti al 2′ Longo batte una punizione nei pressi del calcio d’angolo e trova lo spiraglio giusto tra palo e portiere. Passano solo otto minuti ed al 10′ il Catanzaro passa ancora. Cross di Pagano, svetta Greco che di testa mette in rete. Al 33′ espulso Bossa che allontana la palla e prende la seconda ammonizione. Al 38′ arriva il quarto gol dei calabresi. Non è sicuramente la giornata di Comandè che, su una palla lunga, esce dall’area e rinvia proprio sui piedi di Barbosa che tira prontamente e tira nella porta sguarnita e fissa il risultato sul 4 a 1.

MESSINA-CATANZARO 1-4
Marcatori: 12′ pt Pagano (C), 24′ pt Greco (C), 2′ st Longo (M), 10′ st Greco (C), 38′ st Barbosa (C)
Messina: Comandè, Scaffidi (25′ pt Minutoli), Bellocco (25′ pt Pancari), Bossa, Fiumara (35′ st Molino), Leo M., Latella (1′ st Mendolia), Benfatta, longo, Carini (18′ st Ancione), Leo D. (12′ st Velardi). All. G. Cosimini
Catanzaro: Spano, Macagnone, Cotroneo (40′ st La Porta), Papello, Ricci (43′ st Ferrarelli), Veraldi, Pagano (30′ st Barbosa), Talotta (23′ st Critelli), Greco (18′ st Passone), Nisticò (35′ st Crupi), Tedesco (9′ st Cocuzza). All. G. Teti
Arbitro: G.Trischitta di Messina
Note: Espulso al 33′ st Bossa (M) per somma di ammonizioni

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com