Il Messina impone il pari (0-0) al Matera. Lucarelli allunga la striscia positiva

MilinkovicMilinkovic cerca di superare Di Lorenzo e Negro (foto Giovanni Chillemi)

Match su ritmi alti al “Franco Scoglio”, ma nessun gol. Altra buona prova dei giallorossi contro una delle formazioni più quotate del torneo. Nel primo tempo chances per Milinkovic e Foresta. Salgono a cinque, tra campionato e Coppa, i risultati utili sotto la gestione del nuovo tecnico. 

Il pre-partita. Dopo quattro risultati utili, conquistati tra campionato e Coppa sotto la gestione Lucarelli, il Messina riceve il lanciato Matera al “Franco Scoglio”. Akrapovic al posto di Mancini è l’unica novità di formazione rispetto al match di Taranto. Panchina per Madonia, protagonista contro il Catania in settimana. Nell’undici di partenza Berardi tra i pali, Grifoni, Rea, Maccarrone e De Vito in difesa, Foresta, Musacci e Akrapovic a centrocampo, Milinkovic, Pozzebon e Ferri in avanti. I lucani sono reduci da tre vittorie consecutive e vantano il miglior attacco del girone. Classico 3-4-3 per Gaetano Auteri. Lo scatenato Negro (8 gol) nel tridente con Strambelli e Sartore. Out Bifulco, Infantino, Papini e Ingrosso.

Lo schieramento del Messina (foto Chillemi)

Lo schieramento del Messina (foto Chillemi)

La cronaca. Buon ritmo sin dall’avvio, con il Matera che cerca di prendere in mano le redini del match. Tre gli angoli collezionati dalla squadra di Auteri, brava a manovrare in mezzo al campo con ottime geometrie. Sartore viene murato dalla difesa di casa, poi il tiro di Negro incoccia sul corpo di Iannini, in posizione di offside. Il Messina chiude gli spazi e cresce col passare dei minuti. Al 17’ si fanno vedere anche i giallorossi con la conclusione a lato di Milinkovic, lesto ad approfittare dell’errore di Casoli. Poco dopo altra incursione di Milinkovic sulla destra, cross per Pozzebon anticipato di un soffio da Piccinni. Al 25’ abbondantemente alto il tentativo di Negro su punizione. Trascorrono due minuti e il Messina sfiora il vantaggio con una clamorosa chance in contropiede: Milinkovic innesca Foresta che entra in area sulla destra e cerca di colpire sul primo palo, Alastra si rifugia in corner. Insidiosa al 44’ la traiettoria sulla punizione di Strambelli che attraversa l’area senza che nessuno riesca ad intervenire. Si va al riposo sul risultato di 0-0.

Pozzebon in azione (foto Chillemi)

Pozzebon in azione (foto Chillemi)

Nessun cambio in apertura di ripresa. Al 4’ buona combinazione al limite, Pozzebon si gira e spedisce non distante dall’incrocio dei pali. Il Matera si rende pericoloso con la punizione di Strambelli, sfera di poco sopra la traversa. Ferri cerca di sorprendere Alastra dalla distanza: conclusione debole, facile la presa del portiere. Al 13’ il diagonale di Armellino, vicino al bersaglio. Match bloccato e Auteri cerca di cambiarne l’inerzia. Doppio cambio al 20’: dentro Louzada e Carretta per Negro e Strambelli. Lucarelli inserisce l’ex Madonia per Ferri e poi Capua al posto di Akrapovic. Brividi al 31′: prodigiosa la parata di Berardi sulla rasoiata di Armellino. Madonia cerca di dare verve all’attacco giallorosso. Buona la sua accelerazione sulla sinistra, sul cross non trova però compagni. Dentro anche Palumbo per Grifoni, l’ultimo cambio operato da Lucarelli. Quattro i minuti di recupero concessi dall’arbitro. Armellino ci prova da fuori, Berardi blocca sul tentativo troppo centrale. Finisce 0-0 ed è un buon punto contro una delle sicure protagoniste del torneo. Salgono a cinque, tra campionato e Coppa, i risultati utili sotto la gestione del nuovo tecnico. Il Messina di Lucarelli c’è.

Grifoni sta rimpiazzando sulla corsia esterna l'infortunato Ionut

Grifoni sta rimpiazzando sulla corsia esterna l’infortunato Ionut (foto Chillemi)

Il tabellino. Messina-Matera 0-0
Messina (4-3-3): Berardi; Grifoni (40′ st Palumbo), Rea, Maccarrone, De Vito; Foresta, Musacci, Akrapovic (30′ st Capua); Milinkovic, Pozzebon, Ferri (26’ st Madonia). A disp. Russo, Mileto, Bruno, Ricozzi, Mancini, Rafati, Marseglia, Saitta, Fusca. All. Cristiano Lucarelli.
Matera (3-4-3): Alastra; Matera, De Franco, Piccinni; Di Lorenzo, Armellino, Iannini, Casoli; Strambelli (20’ st Carretta), Negro (20’ st Louzada), Sartore (31′ st De Rose). A disp. D’Egidio, Scognamillo, Meola, Gigli. All. Gaetano Auteri.
Arbitro: Vito Mastrodonato di Molfetta. Assistenti: Agostino Maiorano di Rossano e Dario Cucumo di Cosenza.
Marcatori:
Ammoniti: 5’ pt Armellino (Ma), 26’ pt Maccarrone (Me), 33′ st De Vito (Me)
Note – Recupero pt 1’, 4′ st. Angoli: 7-2 per il Matera

Commenta su Facebook

commenti