Messina all’Arechi, è tempo di Coppa. Si rivedono Lagomarsini e Bjelanovic

Un sorridente Bjelanovic

Il pari di Melfi è già in archivio. Il calendario non concede soste al Messina, impegnato all’Arechi, con inizio alle ore 15, nel secondo turno eliminatorio della Coppa Italia di Lega Pro. Avversaria la Salernitana che ha perso la vetta della classifica dopo la sconfitta casalinga con il Lecce e dovuto fare i conti con l’infortunio, comunque meno grave del previsto, di Nalini, uno degli elementi più in forma. Match da dentro a fuori, ad eliminazione diretta, con supplementari ed eventualmente rigori in caso di parità. Un incrocio già verificatosi nella scorsa stagione, quando a passare il turno furono i granata ai tiri dal dischetto, dopo l’1-1 maturato al termine dei tempi regolamentari per effetto delle reti di Guazzo e Ferreira. Per il Messina, che in estate ha giocato in Tim Cup, cedendo 3-1 a Pontedera, si tratta del debutto nella competizione.

Il tecnico giallorosso (foto Paolo Furrer)

Il tecnico Grassadonia (foto Paolo Furrer)

Grassadonia, come Menichini sull’altro fronte, opererà un ampio turn-over, anche perché domenica al San Filippo sarà di scena il Foggia ed i peloritani inseguiranno in quella gara il quinto risultato utile consecutivo in campionato. Annunciati i ritorni dal primo minuto di Lagomarsini tra i pali e Bjelanovic in attacco, mentre in difesa dovrebbe esserci spazio per De Bode e Benvenga, con quest’ultimo che ha scontato due turni di squalifica in campionato. Chances anche per Donnarumma, Bortoli, Stampa, Marin e Bonanno. Rimasto a casa Corona, che si godrà finalmente un turno di riposo. Si rivede, invece, Nigro che ha superato i problemi fisici. Non ci sarà, però, lo squalificato Gaeta. Ai box gli infortunati Altobello, Enrico Pepe e Paez. Escluso dalla lista dei diciotto Cane. Robusto il plotone degli ex granata che comprende Iuliano, Silvestri e Orlando (parentesi a Salerno anche per Enrico Pepe), oltre ovviamente a Grassadonia che ha traghettato la formazione della sua città per cinque mesi nella stagione 2009/2010, dopo aver collezionato da calciatore quasi cento presenze. Per il tecnico giallorosso non sarà, dunque, una sfida come tutte le altre.

Questi i convocati del Messina per la sfida di Salerno: Benvenga, Bjelanovic, Bonanno, Bortoli, Bucolo, Damonte, De Bode, Donnarumma, Iuliano, Izzillo, Lagomarsini, Marin, Nigro, Orlando, Pepe V., Silvestri, Stampa, Stefani.

Commenta su Facebook

commenti