Ad Aprilia per proseguire la risalita. Tra i convocati Bernardo e De Vena, non Zaine e Pagliaroli

Gavorrano Messina Calcio lega pro 2013 2014 (37)Sconfessata la campagna acquisti estiva, con ben nove ingaggi e dieci partenze, il Messina si rituffa nella corsa alla Lega Pro unica con una rosa sensibilmente rinnovata. Tredici gare, a partire dalla sfida di domani con l’Aprilia, per risalire la china e centrare l’obiettivo, distante oggi tre lunghezze, mettendosi alle spalle tutte le difficoltà di una stagione al di sotto delle aspettative. Al “Quinto Ricci”, dove si giocherà con inizio anticipato alle 14, la squadra di Grassadonia punterà a bissare il successo ottenuto sette giorni prima contro il Castel Rigone. Sarebbe la prima volta in questo torneo, nel quale mai i giallorossi sono riusciti ad imporsi per due gare consecutivamente. Due pareggi ed altrettante sconfitte hanno fatto seguito alle precedenti quattro affermazioni. Il ko rimediato a Frattamaggiore contro l’Arzanese, a sette giorni di distanza dall’1-0 casalingo sul Tuttocuoio, è in questo senso una ferita ancora aperta. Tra il 24 ed il 28 marzo 2013 l’ultima volta che il Messina mise insieme due vittorie di fila, superando 3-1 in trasferta il Sambiase e 1-0 la Cavese in casa, compiendo un altro decisivo passo verso la promozione in Lega Pro.

Giorgio Corona, miglior marcatore del Messina

Giorgio Corona, miglior marcatore del Messina

Capitolo formazione. Davanti a Lagomarsini, con il rientro di Ignoffo, che ha scontato il turno di stop, sono in quattro per tre maglie, con D’Aiello, Pepe e Silvestri reduci dalla buona prova fornita contro gli umbri. In mezzo, data la squalifica di Maiorano, si profila la prima da titolare per Franco, fin qui sempre impiegato a match in corso. L’ex Paganese giostrerà a centrocampo con Bucolo e lo scatenato Ferreira, match-winner di domenica scorsa. Guerriera e Squillace agiranno, invece, sulle corsie esterne. In attacco, dopo gli arrivi di Bernardo e De Vena, il reparto offre maggiori alternative al tecnico, nonostante lo stop forzato di Caturano. L’ex Viareggio, che ha già svolto un paio di allenamenti con il gruppo, si candida ad un posto dal 1’ al fianco di capitan Corona, rilevando Buongiorno. La punta proveniente dal Teramo potrebbe invece trovare successivamente spazio. Dalla lista dei diciotto convocati restano out per scelta tecnica De Bode e Caldore, per i quali non si è materializzata la cessione. Fuori anche Bonanno, che aveva appena esordito in occasione della sfida con il Castel Rigone. Non ci sono ancora, inoltre, i centrocampisti Pagliaroli e Zaine, appena ingaggiati dal club di Lo Monaco.

Le indicazioni del tecnico Grassadonia dalla panchina (foto Renato Ingenito)

Le indicazioni del tecnico Grassadonia dalla panchina (foto Renato Ingenito)

L’Aprilia dell’ex Montella (a segno con una doppietta all’andata), altra compagine che ha cambiato molto in sede di mercato, a dispetto della terz’ultima posizione, ha però perso in casa appena una volta e, al pari dei giallorossi, si gioca tantissimo. Dopo gli ulteriori progressi compiuti con il Castel Rigone il Messina è adesso chiamato ad avere maggiore continuità.

Questi i convocati del tecnico del Messina, Gianluca Grassadonia, per la gara di domenica ad Aprilia: Lagomarsini, Iuliano, Silvestri, Quintoni, Pepe, D’Aiello, Ignoffo, Cucinotta, Guerriera, Squillace, Simonetti, Bucolo, Franco, Costa Ferreira, Corona, Bernardo, De Vena, Buongiorno.

Commenta su Facebook

commenti