Mercato al via. Milazzo su Calabrese, Promozione in fermento

Il rigore di Calabrese

Si è aperta nelle scorse ore, almeno ufficialmente, la finestra di calciomercato per i tornei dilettantistici. Tra le altre, anche le compagini messinesi di Serie D, Eccellenza e Promozione hanno avviato dei contatti con calciatori da tesserare, cercando chi di trovare gli ultimi pezzi per completare il proprio puzzle, chi di cambiare il volto della rosa per soffrire meno nelle prossime gare.

Partendo dalla Serie D, il Due Torri, che non dovrebbe registrare particolari movimenti, osserva il pressing in corso su alcuni suoi calciatori. Molto richiesto, in queste ore, è il centrocampista Francesco Pitarresi, che starebbe valutando le proposte di parecchie società. Santo Matinella, invece, riflette sulle avances di due siciliane avversarie dei biancorossi, ma al momento non sembra intenzionato a lasciare Piraino.

In Eccellenza, è il Milazzo la società che più starebbe spingendo per mettere sotto contratto nuovi calciatori. Il dg Bottari starebbe cercando un difensore ed un attaccante, per cambiare completamente la fisionomia del reparto avanzato, oltre che un portiere, qualora l’infortunio di Agostino Di Dio si dimostrasse più lungo del previsto.

Calabrese converge in area dalla destra

Calabrese, nonostante le svariate richieste, dovrebbe restare a Castelbuono

Tra i pali, l’unico nome a circolare è quello di Salvatore Fagone, in uscita da Castelbuono. In difesa, non trapela ancora nessun nome, mentre per l’attacco da giorni si parla di Tindaro Calabrese.

La prima punta ex Tiger Brolo, considerata garanzia di parecchi gol, è il vero oggetto del desiderio per diverse squadre appartenenti ai campionati di serie D ed Eccellenza. Varie sono le proposte, ma Calabrese deve ancora sciogliere la riserva quanto ad una sua permanenza sulle Madonie, da considerare l’ipotesi più concreta. In pole, di certo, in caso di partenza, ci sarebbe il Milazzo, dopo che l’Igea Virtus ha presto interrotto i contatti con lui. Alla finestra, invece, ci sono altre società, tutte della Sicilia orientale.

Quanto all’Igea Virtus, mister Peppe Raffaele non dovrebbe avanzare grosse richieste. Il tecnico barcellonese è sicuramente alla ricerca di due juniores, mentre lega il resto delle operazioni alla valutazione  degli infortuni di Crinò, Biondo e Mento. Al momento, tramontate le ipotesi Tindaro Calabrese, Santino Biondo e Maximiliano Lucarelli, non ci sarebbe nessun nome in agenda, anche se si è in cerca di un attaccante.

Sebastiano Falanca è vicino al Rocca di Caprileone

Sebastiano Falanca è vicino al Rocca di Caprileone

Il Rocca di Caprileone, al contrario, ha necessità di un difensore. Si è interrotta la trattativa con Cristiano Parisi, adesso diretto a Troina e si fa avanti la possibilità Sebastiano Falanca. Il giocatore dovrebbe rispondere sì alla chiamata di mister Bellinvia ed il sodalizio biancazzurro, inoltre, punta a far crescere numericamente la rosa, al momento composta da 18 uomini. Altro nome preso in considerazione è quello dell’avanti Charlie Venuti, che tratta con più società del campionato.

In Promozione, varie operazioni sono appese alle volontà della capolista Città di Sant’Agata. Ad oggi, la compagine del presidente Maiorana avrebbe bloccato tutto, sia in entrata che in uscita. Prendono però sempre più piede le voci che vorrebbero in uscita Maurizio Naro. L’attaccante, che dapprima sembrava destinato alla Stefanese, è adesso molto vicino alla Santangiolese. Al suo pari, Totò Marandano potrebbe lasciare l’undici di mister Cambria.  Per lui c’è una richiesta da Castelbuono, la sua città, nonché da altri due centri del messinese.  Il Sant’Agata sarebbe comunque alla ricerca di un attaccante puro, ma vari candidati avrebbero detto no. Tra questi c’è di certo Rosario Rasà, che canta amore al suo Torregrotta e rifiuta anche il Castelbuono. Infine, sempre quanto alla regina del raggruppamento, l’infortunio al ginocchio di Michele Carrello potrebbe rendere utile un ingaggio a centrocampo.

Acquedolcese Mistretta D'Amico

Angelo D’Amico sarebbe stato contattato dal Sant’Agata nelle ultime ore

A tal proposito spunta il nome di Angelo D’Amico, in forza all’ Acquedolcese. Su un’ipotetica strada inversa, invece, sembra allontanarsi definitivamente la possibilità di un trasferimento per Alessandro Truglio.

Al Torregrotta, si avvicina il nome di Peppe Aloe. L’esterno del Milazzo, classe ’95 e con dei trascorsi in serie D, sarebbe disponibile a sposare la causa di mister Giannicola Giunta.

In riva allo stretto, è poi il Città di Messina a volersi rilanciare con due nomi importanti. Sul piatto quello di Davide Arigò, vicinissimo alla firma dopo la rottura col Rocca di Caprileone, oltre che quello del playmaker Mirko Camarda. Questo, come Falanca, potrebbe lasciare l’Acquedolcese nonostante il forte interesse del direttivo biancoverde sui due, definiti “incedibili”.

Infine, proprio la squadra di Acquedolci, che riflette sul da farsi e cerca un attaccante, avrebbe contattato Angelo Margò, difensore del Sinagra. Uguali sono le esigenze della Santangiolese.

The following two tabs change content below.
Enzo Cartaregia

Enzo Cartaregia

Cronista sportivo da sempre, in MessinaSportiva da ancor prima. Cresciuto sui campi di calcio, si dedica anche all'approfondimento ed alla pallacanestro

Commenta su Facebook

commenti