“Mediterraneo In Costituzione” il tema dell’Horcynus Festival 2014

Si svolgerà fra il 2 e il 7 agosto la dodicesima edizione dell’Horcynus Festival al Parco Hoecynus Orca di Capo Peloro, che prenderà il titolo: “Mediterrano in Costituzione”. Lo scopo della manifestazione è realizzare un merge dei percorsi sviluppati dalla fondazione Horcynus Orca che vanno dall’economie sociali e solidali alla finanzia etica e le produzioni estetiche del Mediterraneo. Gaetano Giunta, presidente della Fondazione, ha spiegato il titolo dell’edizione 2014: “Mediterraneo in Costituzione perché l’obiettivo è contribuire a creare un rapporto tra sponda nord e sponda sud del nostro mare che non sia, come è oggi, drammaticamente diseguale e lontano da un livello accettabile di prossimità economia e sociale. Le grandi differenze socio-economiche, le forti sideguaglianze, le guerre mai finite generano flussi migratori di proporzione epica, che trovano impreparati la Sicilia, l’Italia e l’Europa a politiche di accoglienza e integrazione. Si impone quindi la ricerca di nuove strade, nuovi modelli organizzativi, nuove relazioni fra gli Stati. Oggi, dal sud del Mediterraneo arrivano segnali sul fronte interno: il processo di costruzione della democrazia in Tunisia è la speranza cui aggrapparsi, il processo su cui riflettere”. Per questo motivo le serate del Capo Peloro proporranno un focus sulle migrazioni del Mediterraneo con la consegna del Premio Horcynus Orca a chi si occupa di corrette politiche di accoglienza dei migranti. La direzione artistica dell’Horcynus Festival è affidata a Massimo Barilla, Giacomo Farina, Franco Jannuzzi e Caterina Pasturi.

Commenta su Facebook

commenti