Matera nell’extra time acciuffa il S. Agata. Pareggio nel derby per il Rocca

Ad A

Il gol di Federico Matera nei minuti di recupero regala al Rocca il giusto pareggio nel derby con il Città di Sant’Agata. Un punto da dividere, che forse non accontenta nessuno alla luce dei risultati conseguiti nelgi altri, ma corretto per quanto visto in campo. Un derby dai tanti temi che vanno oltre la necessità della posta in palio per raggiungere i rispettivi obiettivi stagionali. Motivi di interesse enormi per i vari incroci e passaggi di maglia dall’elenco interminabile, nel recente passato.

Una partita tutta da vivere davanti una bella cornice di pubblico che ha riempito gli spalti in ogni ordine di posto. Assente ancora Raveduto nel Rocca e defezioni pesanti anche nel Città di Sant’Agata con le squalifiche di Mincica e Giacomo Bontempo a cui si aggiunge l’ex Longo, infortunatesi nell’allenamento di venerdì. Mr. Palmeri rinforza le corsia di sinistra con Viscuso, attento sulle incursioni di Zingales, mentre capitan Galati avanza sulla linea di centrocampo lasciando il reparto (al doppio) ex Miano e Fantino. Formazione obbligata per Pasquale Ferrara, in tribuna per squalifica. Prime schermaglie con poco gioco,le due squadre si affidano prevalentemete ai lanci lunghi. Come da copione è il Città a cercare di sbloccare la gara, cui però il Rocca, in buon ordine, chiude gli spazi per ripartire di gran corsa su fronte d’attacco. Gara intensa ma priva di grandi emozioni, fino al tiro sporco e ravvicinato di Cerniglia parato in due tempi da Scurria.

Esultanza al gol di Addamo (S. Agata)

Il Città risponde con una timida conclusione di Scariolo, accompagato sul fondo da Paterniti. Per il Rocca è molto attivo Federico Matera, che però è colto spesso in fuorigioco. La partita rimane povera di grandi spunti. Al 40′ Aiello a pochi passi non riesce a indovinare lo specchio della porta, che non approfitta della deviazione di testa di Scariolo che, in pratica, lo aveva liberato per battere a rete indisturbato. Il Città spinge e trova il gol sul finire di frazione con Sam Addamo, bravo a trovarsi in zona gol e di testa battere un immobile Paterniti. Sul vantaggio gli ospiti giocano meglio e con Matteo Serio rischiano di trovare subito il raddoppio, stavolta Paterniti è ottimo nell’uscita, il portiere a mano aperta chiude lo specchio della porta. Nella ripresa Il Rocca cerca di mettere il muso in avanti. Mascari trova la corsia libera, ma tergiversa troppo prima di concludere e permette a Ignazzitto di intervenire in scivolata. La partita diventa scorbutica con tante interruzioni di gioco e qualche colpo sinistro. Al 65′ Palmeri mette più centrimetri in attacco con l’ingresso di Calabrese al posto dell’ammonito Gatto.

Ci prova Galati dalla distanza senza trovare lo specchio della porta. Occasione Rocca al minuto 83, su calcio d’angolo sponda per Calabrese, ma Ignazzitto è provvidenziale e salva il risultato. Sono sette i minuti di recupero e al primo di questi giunge il pari: Calabrese sulla destra buca l’area di rigore avversaria, sulla conclusione Scurria ci mette una pezza, ma è lesto Matera a ribadire in gol. Scoppia di gioia il Nuovo Comunale alla settima realizzazione del suo attaccante in campionato. Finisce in parità il derby. Buona reazione del Rocca nella ripresa su un Città di Sant’Agata che nel secondo tempo ha forse troppo presto rinunciato ad attaccare.

Comunale di Rocca

USD Rocca di Caprileone – ACD Città di Sant’Agata 1-1
Marcatori: 42′ Addamo (C) – 91′ Matera ( R )
Usd Rocca di Caprileone: Paterniti, Galati ( 80′ D’Amico), Fantino, Viscuso, Scaffidi, Viscuso, Scaffidi, Miano, Scolaro, Gatto (64′ Calabrese), Matera, Cerniglia, Mascari ( 72′ Ceraolo). A disposizione: Caruso, Tuccio, D’Amico, Ceraolo, Iaia, Spinella, Calabrese. Allenatore: Francesco Palmeri
ACD Città di Sant’Agata: Scurria, Franchina, Aiello, Protopapa, Bontempo, Ignazzitto, Cicirello, Addamo, Scariolo ( 94′ Carrello), Serio( 75′ Barberi), Zingales. A disposizione: Ficara, Blogna, Barberi, Presti, Carrello, Frisenda, Galati. Allenatore: Pasquale Ferrara ( squalificato)
Arbitro: Giacomo Siano ( La Spezia) – collaboratori ( Runza, Vasquez di Siracusa)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti