Messana sul velluto: Cannuni e Rossano regolano l’Aci S. Antonio

Messana

Bastano due reti nella prima frazione alla Messana per avere la meglio di un Aci S. Antonio imbottito di giovani e desiderosi, in una gara meno facile del previsto, di mettersi in mostra e tenere testa alla seconda forza del girone C di Promozione. Mister Michele Lucà, consapevole di non poter sottovalutare alcun impegno, e privo degli squalificati Santamaria e Spadaro, conferma la formazione di una settimana fa con il solo Imbesi al posto di Arrigo tra i pali; in difesa, Broccio, Angrisani, Bonaffini e Morgante, quindi Brancati e Cardia a centrocampo, con Rossano, Cannuni e Nizzari a sostegno di Buda.

Fase di gioco Messana

Avvio di gara subito di marca giallorossa con i primi tentativi, insidiosi ma senza effetto, di Cannuni (5’) e Buda (7’), controllati da Cutuli. Al 16’ l’unica vera occasione dei padroni di casa con Palmieri, che conclude ma trova l’ottimo Imbesi, attento a neutralizzare il tiro del centrocampista etneo. Al 24’, invece, ecco il vantaggio della Messana che sblocca il risultato con Cannuni, sempre puntuale a deviare di testa la precisa punizione di Cardia e siglare così il suo 15° gol in campionato. Lo 0-1 vivacizza la gara ed esalta la squadra di mister Lucà, che continua a spingersi in avanti e, al 37’, confeziona il raddoppio con una pregevole azione di prima avviata da Cardia, che serve Cannuni, quindi appoggio per Buda e cross in mezzo per Rossano (quinto centro stagionale) che si fa trovare pronto alla deviazione vincente che vale lo 0-2. Nel finale di frazione sono ancora i giallorossi ad andare vicini al tris: al 38’ Cutuli si esibisce in una bella parata sul tiro di Cannuni, negandogli la personale doppietta, e lo stesso portiere, classe 1999, si ripete al 40’ sul tiro a botta sicura di Buda.

Il doppio vantaggio è una sicurezza per la Messana che, nella seconda frazione, si limita ad amministrare un successo già in cassaforte e tenta anche di aumentare il bottino, ma capitan Buda, in due occasioni, non riesce a superare Cutuli. Poche emozioni nella ripresa, ma i giallorossi gestiscono bene il possesso palla, non rischiano mai nulla e attendono solo il triplice fischio che sancisce la quindicesima vittoria stagionale. 2-0 che permette alla Messana di consolidare il secondo posto in classifica con 50 punti, cioè -7 dal Camaro, +3 sulla Jonica e +14 sul Calatabiano che, attualmente quinto, sarà il prossimo avversario, sabato 11 al “Garden Sport”, della squadra di mister Lucà.

ACI S.ANTONIO-MESSANA 0-2
Aci S.Antonio: Cutuli, Brancati F., Vasta, Palmieri, Di Mauro, Motta, Sciacca, Giarrizzo, Sorbello, Meli, Rapisarda (86’ Finocchiaro). A disp.: Sciolto. All.: Anastasi
Messana: Imbesi (60’ Arrigo), Broccio, Morgante, Rossano, Angrisani, Bonaffini, Brancati, Cardia, Cannuni (73’ Gentilesca), Buda, Nizzari (83’ Impollomeni). A disp.: Saija, Privitera, Leo, Polizzotto. All.: Lucà
Reti: 24’ Cannuni, 37’ Rossano
Arbitro: Di Venti di Enna
Assistenti: Pirrera e Fichera di Enna
Ammoniti: Sorbello e Rapisarda (A), Bonaffini, Cannuni (M)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti