Marruocco: “Sereno sul secondo rigore. Il Messina? All’andata causai il pari”

Vincenzo Marruocco

E’ stato il grande protagonista della giornata di Lega Pro appena conclusa. Parare due rigori nella stessa partita non è da tutti, specie nell’arco di un match terminato con un epico 4-3. C’è il marchio di Vincenzo Marruocco nella vittoria della Paganese contro la Juve Stabia, la terza consecutiva ottenuta dagli azzurrostellati, adesso a quota 28 ed in una posizione di classifica di assoluto rispetto.

Tavares non riesce ad approfittare di un disimpegno errato di Marruocco

Tavares non riesce ad approfittare di un disimpegno errato di Marruocco

L’ex portiere giallorosso ha detto di no prima a Diop e poi a Del Sante, scongiurando quella che sarebbe stata una clamorosa beffa, perchè i padroni di casa si trovavano avanti per 4-1 e sembravano saldamente in controllo. “Ero molto più sereno sul secondo rigore che sul primo. Avevo già capito che Del Sante avrebbe tirato forte e centrale, d’altra parte è difficile che un giocatore al 94′ possa decidere di piazzare la palla. Ho preferito stare fermo ed è andata bene. Sono stato anche fortunato, così è il calcio, ma pareggiare o perdere una gara del genere sarebbe stato un suicidio” l’analisi di Marruocco in conferenza stampa.

Marruocco in uscita in Messina-Paganese

Marruocco in uscita in Messina-Paganese del 2015

“La vittoria è di tutti, a volte ho fatto degli errori io ed i compagni hanno sopperito. Voglio dedicarla a mio suocero, una persona eccezionale, che purtroppo non c’è più. Ne sarebbe stato felice” ha detto poi non riuscendo a trattenere le lacrime.

Resta il rischio di una rimonta evitata di un soffio dopo un grande primo tempo: “Il mister ha ragione ad essere arrabbiato, ma abbiamo tanti giovani in squadra e bisogna gestirli. L’importante è che sia andata bene, però occorre capire che le partite non finiscono finchè l’arbitro non fischia. Stiamo facendo un grande cammino che ci deve portare alla salvezza prima possibile per poi giocarci le partite più liberi. Anche nel primo anno con mister Grassadonia abbiamo fatto grandi partite e in questo torneo abbiamo brillato contro le big Foggia, Lecce e Casertana. Sa come far giocare le sue squadre”.

L'ex Gianluca Grassadonia torna ad affrontare il Messina

L’ex Gianluca Grassadonia si accinge ad affrontare il Messina al San Filippo

La chiusura è sul Messina, che da ex affronterà domenica prossima al “San Filippo”. In sala stampa c’è chi gli rimprovera ancora l’errore in occasione dell’1-1 di Tavares un girone fa, quando i giallorossi riuscirono a pareggiare i conti a Pagani dopo il centro di Caccavallo. Marruocco, sul tema, non si nasconde: “Quello è stato un pareggio tutto mio, perchè non avevano quasi mai tirato in porta ed io feci un errore. In questo momento dobbiamo fare punti, a Messina o contro chiunque. Abbiamo fatto un buon cammino e dobbiamo continuare così”.

Commenta su Facebook

commenti