Anche Jovic lascia il Green Palermo e passa al Tiger Basket Forlì

Alexandar Jovic

Continua la “fuga” di giocatori nel Green Basket, dopo la decisione del presidente Mantia di ridimensionare il parco atleti del team biancoverde, comunicata all’indomani della sconfitta subita a Cefalù, che praticamente ha sancito l’estromissione della sua squadra dai giochi promozione. Come da noi anticipato a gennaio, anche Aleksandar Jovic ha trovato una squadra che ha un obiettivo importante da raggiungere, si tratta dell’A.S. Dil. Tigers Basket 2014 Forlì, formazione appartenente al girone emiliano di Serie C Gold, dove tra l’altro ritroverà l’ex compagno Davide Cacciavillani. Nel corso della stagione col Green, Jovic ha messo assieme 10.2 punti in 18 presenze: dopo un inizio difficile con una preparazione svolta a singhiozzo, il montenegrino classe ’88 si è inserito appieno nel sistema della squadra di coach Bonanno, sempre con gran impegno e professionalità, dando un sostanzioso contributo sotto le plance. Adesso il lungo va a giocarsi una grande occasione a Forlì,

Il presidente del Green Basket

Il presidente del Green Basket, Fabrizio Mantia

Il presidente del Green, Fabrizio Mantia, ha commentato così il passaggio di Jovic alla Tigers Forlì: «Aleksandar ci ha chiesto di andare a giocare le sue chances in una squadra che affronterà le Final Four di Coppa Italia ed e’ prima nel girone emiliano di C Gold. A malincuore abbiamo dovuto acconsentire, – ha detto Mantia – d’altronde per noi gia’ da qualche tempo e’ iniziato un altro campionato, altrettanto affascinante, che sta vedendo i nostri giovani ben figurare in campo insieme ai senior di assoluto livello rimasti». Contestualmente il numero uno biancoverde ha tracciato il bilancio di questo “nuovo inizio”: «La vittoria di San Filippo del Mela è da considerare a mio avviso un ottimo segnale di come i ragazzi e i coach abbiano perfettamente compreso quale sia lo spirito e la volontà della società, sono certo che sarà di grande auspicio e foriera di nuove soddisfazioni, puntando sui giovani». Infine, il saluto a Jovic: «A nome di tutta la dirigenza e dei tifosi auguro ad Aleksandar le migliori fortune».

Commenta su Facebook

commenti