Marina di Ragusa, Utro: “Giocato da grande squadra, finendo con sette under”

Utro, allenatore del Marina di Ragusa

L’1-0 di Messina è oro colato per un Marina di Ragusa che prova a tirarsi fuori dalla zona playout. Il tecnico Salvatore Utro è logicamente soddisfatto dopo il successo ottenuto al “Franco Scoglio” con il gol di Giuliano: “Sono contento – ha detto ai microfoni dell’addetto stampa del club –  i nostri ragazzi hanno tenuto il campo con grande ordine, continuando a dimostrare l’attenzione e la forza mentale che si era già vista contro Savoia, Palermo, Nola e Corigliano. Ci aspettano tutte finali, a livello mentale stiamo crescendo. Ci eravamo detti che a Messina sarebbe stato importante restare dentro la partita, cercando di fare qualcosa in più rispetto alle sfide precedenti. Complimenti ai ragazzi che hanno giocato da grande squadra”.

Lavrendi

Lavrendi gestisce un possesso in mezzo al campo (foto Nino La Macchia)

Utro evidenzia i progressi della sua squadra, che nelle ultime cinque giornate ha collezionato 8 punti: “Sapevamo che avremmo dovuto fare un certo girone di ritorno, al di là dei risultati che stanno arrivando, cercando di interpretarlo con grande intensità e capendo la strada da percorrere. Ci siamo ripromessi di non abbassare mai la guardia e di giocare sempre con grande cattiveria agonistica. C’è ancora tanto da lavorare, dobbiamo continuare questa striscia positiva”.

Altro dato da sottolineare: è stato un Marina di Ragusa con tanti giovani quello che ha sbancato Messina. “La squadra ha giocato dall’inizio con cinque under, finendo la gara con sette. Durante la settimana abbiamo diversi 2002 e 2003 aggregati al gruppo. Sono contento che ci sia la crescita di molti ragazzi, dobbiamo continuare sotto questo punto di vista. I giovani rappresentano il futuro di questa società”.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva