Lupa Roma in crisi. Cucciari: “L’obiettivo è sempre stato la salvezza”

L'esultanza della Lupa Roma per il doppio acuto in avvio di ripresa

L’incredibile avvio di stagione è ormai un lontano ricordo. La Lupa Roma è oggi la formazione più in difficoltà nel girone C di Lega Pro. Quattordici punti nelle prime sette giornate di campionato, appena otto nelle successive tredici. Da matricola terribile a squadra in piena crisi. Svanito l’effetto sorpresa per la compagine allenata dall’ex centrocampista giallorosso Alessandro Cucciari la strada si è fatta via via in salita. Dai quartieri alti i capitolini sono così precipitati in classifica e possono vantare adesso soltanto due punti di margine sulla zona playout e su quel quint’ultimo posto occupato al momento dal Messina. Una situazione aggravatasi nelle sei più recenti uscite, nelle quali la Lupa ha collezionato appena un punto, rimediando ben cinque sconfitte. L’ultima vittoria risale al 16 novembre, giorno dell’1-0 contro l’Ischia.

L'attaccante Del Sorbo

L’attaccante Del Sorbo

La rivoluzione sul mercato è così cominciata, anche alla luce della cessione della stella Perrulli, approdato alla Salernitana. Sono arrivati i portieri Santi e Di Mario, i difensori Felipe Curcio e Masi, quest’ultimo, appena tesserato dal Bari, con trascorsi nel settore giovanile della Fioentina, il centrocampista Vitale e gli attaccanti Tulli e Del Sorbo. La punta giunta dal Savoia, dopo aver segnato all’esordio con il Catanzaro, si è infortunato nel corso del match di Lecce e salterà dunque anche la sfida con il Messina. Al “Via del Mare” Del Sorbo ha vissuto attimi di paura, rimanendo fermo a terra e non riuscendo a muovere braccia e gambe, in seguito ad una botta alla colonna vertebrale. Immediatamente trasportato in ospedale, gli è stato applicato un collare. All’andata al “San Filippo” la Lupa mise paura ai peloritani, ribaltando l’iniziale vantaggio siglato da Nigro con le marcature di Tajarol, miglior realizzatore insieme a Raffaello con quattro centri e Celli, autore di una sensazionale rete coast to coast. Poi il definitivo 2-2 siglato da Corona. Al “Quinto Ricci” di Aprilia, impianto che ospita le gare casalinghe dei capitolini, un girone dopo sarà un autentico scontro diretto.

Il tecnico Alessandro Cucciari

Il tecnico Alessandro Cucciari

“Abbiamo come obiettivo la permanenza in Lega Pro – ha commentato il tecnico Alessandro Cucciari – e non potevamo competere per le prime posizioni. Questo l’ho detto sin dall’inizio, anche nel momento in cui le cose stavano andando molto bene. A Lecce, pur perdendo, abbiamo giocato un buon calcio ed i ragazzi mi hanno reso felice, battendosi con grande determinazione fino alla fine, cercando il pareggio. Non era quella la gara nella quale dovevamo pensare di vincere, in quanto dobbiamo lottare con le squadre che sono nei bassifondi della classifica. In partenza c’erano grande entusiasmo e notevoli motivazioni, dopo è subentrato l’assestamento ed abbiamo passato un periodo di difficoltà che comunque ci può stare. Adesso ci mancano i risultati. La squadra ha sempre proposto gioco, stupendo molti addetti ai lavori. Alla lunga, continuando così, verremo premiati”.

Commenta su Facebook

commenti