L’Ottica Sottile si ferma sul più bello. Il Milazzo si aggiudica il derby al tie-break

Funziona il muro dell'Ottica Sottile

Una tra le più brutte prestazioni non solo stagionali, ma degli ultimi anni castiga l’Ottica Sottile, che incassa la sconfitta numero 6 nella “trasferta” più vicina, rappresentata dal derby del Palavalverde contro il CSI Milazzo.

All’andata, in un incontro praticamente senza storia, erano stati i barcellonesi ad imporsi con un sonoro 3-0, mentre in questa circostanza, al quinto set ha avuto la meglio la squadra del Milazzo, che ha avuto l’unico merito di metterci un pò più di grinta al cospetto di una squadra come quella della Morgan apparsa mai come oggi molle e priva di idee.

L'organico dell'Ottica-Sottile BarcellonaChe non si sarebbe trattato di una passeggiata si capiva, infatti, sin dalle prime battute di ognuno dei cinque parziali, in cui il CSI parte subito avanti, costringendo gli ospiti a delle continue rincorse, che puntualmente comunque si realizzano, ma sempre con epiloghi diversi. Se nel primo set, aggancio e sorpasso vanno a buon fine, anche se solo in volata, nel secondo la partenza ritardata di Marchetta e compagni non sortisce effetto, portando l’incontro sull’uno pari. Nel terzo set, invece, l’Ottica Sottile sembra aver trovato anche se in maniera abbastanza approssimativa la direzione giusta, ed infatti senza eccessivi patemi d’animo conduce le operazioni per tutta la durata del parziale, arrivando sino al 24-21. Da questo momento in poi un totale black-out in casa barcellonese, favorisce dapprima l’aggancio da parte dei padroni di casa, e poi il successivo sorpasso (24/26 e set per il CSI), quando ormai sembrava che il parziale fosse destinato ad andare in direzione del Longano.

Ottica Sottile Barcellona

Ottica Sottile Barcellona

E così Barcellona si ritrova incredibilmente sotto per due ad uno nel computo dei set, costretta ad inseguire dopo aver avuto la possibilità di indirizzare in maniera decisa il match in proprio favore. Con pochissime velleità, e soprattutto in maniera molto confusa, i ragazzi del presidente Fazio nella quarta parte dell’incontro riescono a mettere il naso avanti ed a rinviare l’epilogo della gara al tie-break. Proprio nel set decisivo, però, i barcellonesi non scendono praticamente più in campo, cedendo sotto i colpi di Corso e compagni, che, vista la molle resistenza non si fanno pregare più di tanto per infierire sugli avversari, archiviando così un successo nel derby di C che a Milazzo mancava da parecchie stagioni sportive. L’Ottica Sottile resta così saldamente al quarto posto, due gradini più in avanti e con 16 punti di vantaggio proprio rispetto alla squadra milazzese.

La sconfitta giunge inaspettata in casa barcellonese, a maggior ragione dopo le ultime incoraggianti performance che tutto avevano palesato fuorchè la possibilità di poter assistere a delle performance così poco incisive, da parte dei ragazzi allenati da Enza Torre. Probabilmente il tour de force delle ultime settimane e una classifica ormai quasi totalmente delineata, avranno contribuito a rendere meno alta la tensione da parte di Marchetta e compagni, a cui, comunque, nulla può esser rimproverato in un campionato in cui si era partiti con chiari obiettivi di permanenza di categoria, salvo poi ritrovarsi a lottare sul versante opposto, ovvero la promozione in quarta serie.

Morgan Barcellona 03Giunge quantomai gradita quindi la vicina sosta Pasquale, da cui però l’Ottica Sottile è separata ancora da due impegni: quello in trasferta di mercoledì 9 Aprile a Terrasini, valido per l’accesso alle semifinali di Coppa Sicilia (che eventualmente in caso di superamento del turno annullerebbero di fatto la sosta di campionato, visto che sarebbero programmate il 19 di Aprile, vigilia di Pasqua) e il delicato match interno (sabato 12, ore 18) contro i ragazzini terribili della Gupe, che all’andata vennero sconfitti per 3-1, ma soltanto dopo aver fatto sudare le proverbiali sette camicie ai ragazzi del presidente Fazio.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti