L’Ottica Sottile cede al cospetto della capolista: Fiumefreddo più forte del pubblico

Il saluto ad inizio gara tra Papiro Fiumefreddo ed Ottica Sottile Barcellona
Il saluto ad inizio gara tra Papiro Fiumefreddo ed Ottica Sottile Barcellona

Il saluto ad inizio gara tra Papiro Fiumefreddo ed Ottica Sottile Barcellona

Non riesce l’impresa all’Ottica Sottile che, dopo un’ora e tre quarti di pura battaglia è costretta ad arrendersi al cospetto di chi, con merito, comanda il girone B di serie C siciliana.
Il risultato forse sta un pò stretto ai padroni di casa, specie per il parziale del primo set, che a dispetto dell’esito finale, ha visto partire con il piede pigiato sull’accelleratore proprio i barcellonesi, che in un amen si portano sull’11-4, costringendo il tecnico ospite a bruciare immediatamente il primo time-out discrezionale. Da li pian piano partirà la remuntada etnea. Dopo aver pian piano rosicchiato il gap infatti, Ira e soci piazzeranno un mortifero break di 10-0 (dal 12-12 al 12-22), mandando totalmente in tilt la ricezione locale e chiudendo di fatto il primo parziale.
Immediata la risposta dei ragazzi del Longano, che non hanno minimamente voglia, di fronte ad una straordinaria cornice di pubblico, di fare il ruolo di vittima sacrificale. Viene fuori così un set tecnicamente ed agonisticamente intenso con le due squadre che camminano a braccetto per tutto la durata del parziale. Alla fine saranno i padroni di casa a spuntarla, grazie, soprattutto al miglior lavoro nella fase muro-difesa.

Una fase del precedente match tra Ottica Sottile e Pallavolo Messina (foto Maddalena Galeano)

Una fase del precedente match tra Ottica Sottile e Pallavolo Messina (foto Maddalena Galeano)

Il terzo set è il degno seguito del secondo, con Papiro ed Ottica Sottile che non si risparmiano assolutamente, rispondendo reciprocamente colpo sul colpo.
Identico il copione, ma diverso l’epilogo, in quanto grazie ad una condotta ordinata e soprattutto ad un minor numero di errori gratuiti saranno gli ospiti a riportarsi in vantaggio nel computo dei set, allungando nel finale sul 20-25.
L’Ottica Sottile accusa il colpo, tenta una sterile reazione, ma troppi errori, specie nei momenti più delicati del parziale, fanno pendere inesorabilmente l’ago della bilancia verso la formazione del D.S. Currenti. Marchetta e compagni, traditi forse dalla troppa pressione e dall’importanza della posta in palio, gettano la spugna e così perdono, per la seconda volta in questa stagione, tra le mura amiche.
Degno di nota, ma purtroppo non utile ai fini della classifica della formazione barcellonese, il fragoroso e sportivo applauso che l’Aia Scarpaci ha voluto tributare ai due sestetti in campo, doverosamente ricambiato da tutti gli atleti che hanno regalato comunque, un grande pomeriggio di sano sport alla impressionante e correttissima cornice di pubblico (erano anni che non si vedeva una palestra così gremita) presente sabato scorso nell’impianto della città del Longano.

L'organico dell'Ottica Sottile al gran completo allo Juvara di Messina  (foto Maddalena Galeano)

L’organico dell’Ottica Sottile al gran completo allo Juvara di Messina (foto Maddalena Galeano)

Cinica, spietata e dotata di individualità di assoluto rispetto (bravissimo il giovane libero ospite) la formazione del Papiro: imprecisa e timorosa viceversa l’Ottica Sottile che ha avuto il solo demerito di non approfittare di alcune situazioni (vedi primo set e fase finale del terzo) che avrebbero potuto regalare alla contesa un finale diametralmente opposto.
Non c’è però neppure tempo di ricaricare le pile, dopo la brutta battuta d’arresto subita, perchè domenica prossima la truppa del Presidente Fazio è attesa da un altro durissimo test, a Villafranca Tirrena, contro la Fiamma Calvaruso, vice-capolista, staccata di appena due punti proprio dal Papiro Fiumefreddo.
Tutti all’interno dell’entourage della Morgan sono desiderosi di riscattarsi, dopo il brutto passo falso interno, al fine di poter riconquistare al più presto il gradino più basso del podio, riconquistato dal sempre più regolare Carlentini, per regalarsi un entusiasmante finale di stagione che, altrimenti, vista la formula del campionato che non prevede la disputa dei play-off, si ridurrebbe esclusivamente ad una una formalità utile per le statistiche finali del torneo.

Ottica Sottile Barcellona – Papiro Fiumefreddo 1-3 (17-25, 25-23, 20-25, 16-25)

Ottica Sottile: Mazzeo (K), Marchetta, Parisi, Trifilò, Di Lorenzo, Crisafulli, Saitta, Imbesi, Biondo, La Macchia, Accetta, Catania (L). All. Enza Torre
Papiro Fiumefreddo: Balastro, Bucalo, Castrogiovanni, Gualtieri, Ira, Mastronardo, Muscato, Nucifora (K), Patti, Sabella, Vitale, Finocchiaro (L1), Lombardo (L2). All. V. Ferluga
Arbitri: Mazzarà e Di Bari (PA)

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com