L’Ottica Sottile Barcellona si impone a Palermo con un secco 0-3

Ottica SottileOttica Sottile Barcellona

Grande prova di carattere dell’Ottica Sottile che in una situazione molto difficile riesce a superare in maniera autoritaria i padroni di casa dell’Hobby Volley Palermo. Non era assolutamente facile preventivare un successo di tale portata, anche perchè, nel corso del campionato la squadra di Mister Renda è stata capace di superare formazioni del calibro di Trapani e Sciacca. Se a ciò aggiungiamo che l’incontro è iniziato in copioso ritardo, a causa del perdurare di un tiratissimo match di Prima Divisione, che ha preceduto la gara di serie C, e poi per una serie di Black-out dovuti a dei problemi sull’impianto elettrico della storica Palestra del quartiere Brancaccio, si capirà che non solo per gli ospiti, ma anche per i blu di casa non si è giocato in una situazione facilissima, sia dal punto di vista mentale che soprattutto atletico.

L'Ottica Sottile prima di entrare in campo

L’Ottica Sottile prima di entrare in campo

Morale della favola, si entra in campo alle 17.50 (orario di inizio previsto ore 18), ma alle 18.15, in piena fase di riscaldamento, ecco che purtroppo avviene il primo guasto alla cabina elettrica, che costringe il sig. Di Carlo a stoppare il protocollo di gara. Dopo circa un’ora, risolta l’anomalia, grazie alla grande solerzia della società di casa, sarà questa volta l’impianto di illuminazione ad iniziare a fare i capricci. La piena luminosità ritornerà intorno alle 20, e sarà allora che il primo arbitro darà lo star bene per l’inizio del match. Rieffettuato (per la terza volta) il riscaldamento pre-gara, finalmente intorno alle 20.15 si inizierà a giocare. La prima fase dell’incontro, come è normale che sia, vede entrambe le fazioni camminare con il limitatore inserito, in una fase più che di studio, di riscaldamento, dato il susseguirsi delle interruzioni.

Ottica Sottile

Ottica Sottile, vittoriosa per 3-0

L’equilibrio viene interrotto sulla fase finale del parziale, quando il servizio dei barcellonesi comincia a far davvero male, mandando in tilt la ricezione ospite. Il resto lo fa la prestazione praticamente perfetta di tutti gli attaccanti della formazione del Longano. Si va così al cambio campo sul 25 a 19 per i giallublu ospiti. Al cambio campo Barcellona mette subito il piede sull’accelleratore, passando praticamente da ogni parte del campo e scavando subito un vantaggio incolmabile per i ragazzi di Mister Renda. L’Ottica Sottile si porterà avanti di ben 11 lunghezze, rilassandosi oltremodo sul finale, e ciò renderà meno severo un parziale praticamente mai in discussione. Nel terzo ed ultimo set a Barcellona va il merito di non essersi scomposta, nonostante il sussulto d’orgoglio dei palermitani, che nelle fasi iniziali del parziale si portano avanti di due lunghezze (7-5).

Ottica Sottile

Una fase della partita

Ma, come sopra espresso, l’ottima giornata di tutte le bocche di fuoco ospiti, e l’ottima prova in difesa e ricezione, hanno coronato una prestazione davvero eccellente, che consente così all’Ottica Sottile di uscire dalla Palestra Valentino Renda con uno strameritato 3-0. Grazie ai 3 punti conquistati nel nostro Capoluogo di Regione, l’Ottica Sottile continua a stazionare solitaria in seconda posizione, allungando sulle inseguitrici e diminuendo il proprio distacco dalla battistrada. Capaci, infatti, subisce il terzo stop consecutivo, venendo sconfitta sul difficile campo di Petralia dalla Salusport, mentre Mazara perde un punto contro Milazzo, superato soltanto al quinto set. Continua invece ad inseguire Sciacca che, sul filo di lana, riesce ad evitare il tie-break (annullate nel quarto parziale ben 6 palle set) superando per 3-1 il Partinico, prossimo avversario dei ragazzi di Enza Torre, domenica 7 febbraio, alle ore 19.00, all’Aia Scarpaci.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com