L’Orlandina vince e convince a Cefalù. Battuta Agrigento 94-77 al “Memorial De Lise”

OrlandinaLMvp Brandon Triche -Orlandina

Nella prima sfida di precampionato contro una squadra delle sua stessa categoria l’Orlandina Basket conquista una bella vittoria contro la Moncada Agrigento. Indicazioni positive per coach Sodini (privo per l’occasione di Bellan) vengono dal duo americano Triche-Parks, così come da capitan Bruttini e i due giovani lunghi Mobio e Donda.

Orlandina

Ottima prova per Jordan Parks

Coach Sodini comincia la gara con Laganà, Triche, Lucarelli, Parks e Bruttini. Primo canestro di Bruttini, poi Triche in contropiede per il 4-0 iniziale. 8-8 dopo i primi 5’, con una buona intensità sia in attacco che in difesa, poi si scatena Triche che con 5 punti in fila porta i biancoazzurri sul 15-10. Parks e Donda finalizzano su due assistenze del solito Triche e Mei chiude il primo quarto con la bomba del 22-15.

Secondo quarto che si apre con uno scatenato Joseph Mobio, che segna 3 triple nei primi 3’, trascinando i suoi al +16 sul 33-17. Agrigento (alle prese con la pesante la doppia assenza di Bell e Pepe) torna sotto con un paio di triple di Sousa, ma la squadra di Sodini risponde con Bruttini e Parks per il 40-28 al 17’. Ancora i due lunghi sono protagonisti del finale di primo tempo con due bei canestri in penetrazione: si va all’intervallo lungo sul 46-37 per l’Orlandina.

In apertura di ripresa coach Sodini conferma il quintetto iniziale. Triche si fa vedere subito con un canestro in penetrazione e altri 4 punti con altrettanti tiri liberi. La gara resta in equilibrio, 56-48 al 26’, Parks mette la bomba del 59-51, poi si mette ancora a lavoro capitan Bruttini che sotto le plance firma un efficace gioco da tre punti. Il terzo quarto si conclude con una tripla da distanza siderale di Mei che vale per il 69-58 Orlandina.

Orlandina

La coppia di lunghi Donda-Bruttini

Il quarto periodo comincia con un canestro dalla media di Lucarelli e una tuonante schiacciata di Brandon Triche a rimbalzo d’attacco. Lo stesso americano serve in contropiede un assist no-look a Bruttini che firma il suo 18esimo punto personale: 77-64 al 33’. Coach Ciani chiama timeout, ma Triche e Parks continuano a colpire il canestro avversario; Donda riceve uno scarico da Triche e inchioda una bimane di prepotenza per l’86-69 al 36’. Nel finale si fa vedere anche Matteo Laganà con 8 punti in fila, frutto di due triple e un contropiede solitario dopo un bel recupero difensivo. La gara termina 94-77 in favore dell’Orlandina. Al termine del memorial si è svolta la premiazione con entrambe le squadre al centro del campo, con Brandon Triche nominato meritatamente MVP del match. 15 punti per l’americano, 18 per Capitan Bruttini e Jordan Parks, 13 per Mobio, doppia cifra anche per Mei con 10.

Il tabellino dell’Orlandina Basket: Chessari, Bruttini 18, Passera, Lagana 8, Parks 18, Mobio 13, Murabito ne, Mei 10, Triche 15, Okjlievic ne, Donda 8, Lucarelli 4. All: Sodini

Commenta su Facebook

commenti