Lo Sporting S. Agata vince e opera l’aggancio in classifica al Palermo Basket

Sporting S. AgataSporting-Palermo Bk

Match fotocopia rispetto a tre giorni fa a Messina, così come il risultato finale. Altra sconfitta e altri rimpianti per La Braciera Palermo, che nella gara d’apertura del girone di ritorno a Sant’Agata cede ai padroni di casa dello Sporting S.Agata per 61-56.

Un primo tempo largamente consigliato ai deboli di cuore, un po’ come il confronto d’andata che si concluse con un insolito 38-44, con le due squadre più impegnate a non prenderle che a darsele. Tre triple del solito Giulio Paternò ad aprire il match per gli ospiti, orfani del febbricitante Calò, dall’altra parte una bomba di Strati e i primi colpi di Kostov. I padroni di casa di coach Fiasconaro reagiscono nel secondo periodo, ancora con una tripla di Urso e con una serie interminabile di liberi, mentre tra i rosanero le medie al tiro non si alzano, mitigate dalle penetrazioni di Cuccia e Trevisano, oltre che dall’apporto mai banale dei giovani come Federico Micale e Luca Audino. Al riposo si va’ sul sonnecchiante 28-24.

Equilibrio che viene definitivamente rotto al termine del terzo quarto proprio dallo Sporting Sant’Agata: Paternò e Audino pungono da tre, Ranalli si fa sentire anche in attacco, ma è la pressione della difesa dei messinesi ad alzarsi. Fioccano le palle perse e i contropiedi che colpiscono forte e in profondità i rosanero. Al via dell’ultimo quarto, Sant’Agata si ritrova col massimo vantaggio di 11 punti, ma i piani dei rosa sono altri: Trevisano si mette la squadra sulle spalle, infilando la difesa avversaria in entrata. Lo Sporting non reagisce prontamente e prima Melone da oltre l’arco, poi Leone con canestro e fallo e poi ancora Trevisano con la bomba puniscono i messinesi, riportando in un amen il confronto in parità a quota 54. Sant’Agata si piega, ma non si spezza: Kostov riporta gli animi alti con la tripla del +3, Palermo ha ben tre possessi consecutivi per riprenderla, ma il canestro non arriva nell’ultimo minuto, con lo Sporting che può chiuderla dalla lunetta e con il canestro finale di Valente (autentica spina nel fianco a rimbalzo offensivo per i rosa).

S. Agata

Lo Sporting S. Agata

Seconda sconfitta consecutiva in tre giorni per i ragazzi di coach Vallesi che si vedono raggiunti in classifica a quota 12 proprio da Sant’Agata e, al momento, estromessi dalla zona playoff. Domenica un match già fondamentale per la corsa alla post-season, quello in casa al PalaMangano (ore 19, ingresso gratuito) contro la GM Palermo.

Sporting S. Agata-Palermo Basket 61-56
Parziali: 12-13, 28-24 (16-11), 50-39 (22-15), 61-56 (11-17)
S.Agata: Bontempo 8, Ranalli 10, Strati 7, Urso 3, Machì, Sindoni 3, Valente 12, Carianni, Ianello 2, Lima, Kostov 16. All. Fiasconaro
Palermo: F. Micale 4, Audino 3, Won, Leone 2, Benvegna 2, G. Paternò 13, Cuccia 5, Melone 6, Trevisano 21. All. Vallesi

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti