Lo Sporting S. Agata vince e opera l’aggancio in classifica al Palermo Basket

Sporting S. AgataSporting-Palermo Bk

Match fotocopia rispetto a tre giorni fa a Messina, così come il risultato finale. Altra sconfitta e altri rimpianti per La Braciera Palermo, che nella gara d’apertura del girone di ritorno a Sant’Agata cede ai padroni di casa dello Sporting S.Agata per 61-56.

Un primo tempo largamente consigliato ai deboli di cuore, un po’ come il confronto d’andata che si concluse con un insolito 38-44, con le due squadre più impegnate a non prenderle che a darsele. Tre triple del solito Giulio Paternò ad aprire il match per gli ospiti, orfani del febbricitante Calò, dall’altra parte una bomba di Strati e i primi colpi di Kostov. I padroni di casa di coach Fiasconaro reagiscono nel secondo periodo, ancora con una tripla di Urso e con una serie interminabile di liberi, mentre tra i rosanero le medie al tiro non si alzano, mitigate dalle penetrazioni di Cuccia e Trevisano, oltre che dall’apporto mai banale dei giovani come Federico Micale e Luca Audino. Al riposo si va’ sul sonnecchiante 28-24.

Equilibrio che viene definitivamente rotto al termine del terzo quarto proprio dallo Sporting Sant’Agata: Paternò e Audino pungono da tre, Ranalli si fa sentire anche in attacco, ma è la pressione della difesa dei messinesi ad alzarsi. Fioccano le palle perse e i contropiedi che colpiscono forte e in profondità i rosanero. Al via dell’ultimo quarto, Sant’Agata si ritrova col massimo vantaggio di 11 punti, ma i piani dei rosa sono altri: Trevisano si mette la squadra sulle spalle, infilando la difesa avversaria in entrata. Lo Sporting non reagisce prontamente e prima Melone da oltre l’arco, poi Leone con canestro e fallo e poi ancora Trevisano con la bomba puniscono i messinesi, riportando in un amen il confronto in parità a quota 54. Sant’Agata si piega, ma non si spezza: Kostov riporta gli animi alti con la tripla del +3, Palermo ha ben tre possessi consecutivi per riprenderla, ma il canestro non arriva nell’ultimo minuto, con lo Sporting che può chiuderla dalla lunetta e con il canestro finale di Valente (autentica spina nel fianco a rimbalzo offensivo per i rosa).

S. Agata

Lo Sporting S. Agata

Seconda sconfitta consecutiva in tre giorni per i ragazzi di coach Vallesi che si vedono raggiunti in classifica a quota 12 proprio da Sant’Agata e, al momento, estromessi dalla zona playoff. Domenica un match già fondamentale per la corsa alla post-season, quello in casa al PalaMangano (ore 19, ingresso gratuito) contro la GM Palermo.

Sporting S. Agata-Palermo Basket 61-56
Parziali: 12-13, 28-24 (16-11), 50-39 (22-15), 61-56 (11-17)
S.Agata: Bontempo 8, Ranalli 10, Strati 7, Urso 3, Machì, Sindoni 3, Valente 12, Carianni, Ianello 2, Lima, Kostov 16. All. Fiasconaro
Palermo: F. Micale 4, Audino 3, Won, Leone 2, Benvegna 2, G. Paternò 13, Cuccia 5, Melone 6, Trevisano 21. All. Vallesi

Commenta su Facebook

commenti