L’Igea si scusa per le assenze ai funerali di Fiorello. Allegra: “Rimedieremo in campo”

Emanuele AllegraEmanuele Allegra saluta i calciatori della Sancataldese (foto Puccio Rotella)

Lungo comunicato dell’Igea Virtus, che si scusa per l’assenza ingiustificata della squadra e dello staff tecnico ai funerali dell’amato ed indimenticato Antonio Bucolo “Fiorello”, a cui erano presenti solo alcuni componenti della rosa oltre al presidente Filippo Grillo e la vice-presidente Giusy Mamone.

Antonio Bucolo “Fiorello”, scomparso nei giorni scorsi

La società giallorossa, insieme alla squadra e allo staff tecnico, chiede scusa alla famiglia ed agli appassionati barcellonesi: “Chiediamo scusa per l’assenza, vista come una mancanza di rispetto per famiglia, tifosi e sostenitori. Errore per cui la gran parte non può tornare indietro, anche se con molta probabilità ci sarà stato un malinteso di comunicazione per il quale ci assumiamo le responsabilità. La società con la squadra e lo staff tecnico si sente amaramente dispiaciuta per quanto accaduto, pur avendo dimostrato l’amore e l’affetto nei confronti del caro Fiorello durante questi mesi in cui per noi rappresentava non un semplice magazziniere ma, come era per tutti, una persona generosa e disponibile da amare e rispettare ogni giorno dal profondo del cuore. Comunque, si sappia che la squadra insieme allo staff tecnico nella serata di venerdì è stata presente a casa di Antonio, per le condoglianze a famiglia e parenti, facendo sentire il proprio sostegno ed affetto. Sappiamo che tutto questo non è bastato, ma credeteci che nessuno della squadra e dello staff tecnico dimenticherà la figura di Antonio. Dispiace per la contestazione da parte della tifoseria organizzata, che è condivisibile, anche se il caro ‘Fiorello’, uomo di immensa bontà ed igeano vero per principi sportivi e per amore, non avrebbe mai voluto vedere una rottura tra società-squadra-staff tecnico e tifoseria, specie dopo la sua morte onorata con grande calore e passione. Ribadiamo le nostre assolute scuse per l’assenza ai funerali ma abbiamo voluto bene a Fiorello molto più di quanto immaginate durante la sua vita terrena. Adesso però credo che lui voglia solo che il suo amato stadio “D’Alcontres-Barone” pur senza la sua speciale ed insostituibile presenza a bordo campo, lo ricordi nuovamente bene come è stato fatto lunedì pomeriggio da parte di società, tifoseria e sostenitori, ritrovando calore, passione ed affetto per la sua squadra. Fiorello avrebbe voluto solo vedere giocare bene la squadra e segnare tanti gol per vedere esplodere di gioia il suo stadio insieme a tifosi, al fine di raggiungere l’agognata salvezza in una categoria, la serie D, per cui tanti sacrifici sono stati compiuti, incluso il suo grande contributo”.

Allegra

Capitan Allegra (foto Puccio Rotella)

“Nella qualità di capitano – scrive nel suo messaggio Emanuele Allegra – voglio chiedervi scusa a nome di tutta la squadra, perché quando si sbaglia è giusto riconoscere i propri errori. Io purtroppo non ci sono potuto essere per motivi personali, però ciò non toglie che anche io voglio assumermi le responsabilità riguardo l’accaduto, ovvero la mancanza di buona parte della squadra al funerale. Ciò è accaduto per una mancanza di esperienza davanti ad una cosa molto particolare e delicata. Sono veramente dispiaciuto e amareggiato per tutta questa situazione che si è creata, ci tengo a specificare che in questi mesi ho avuto l’onore di capire chi era Fiorello, quanto si faceva amare da ogni singolo cittadino di Barcellona, e anche io e i miei compagni nonostante l’errore commesso gli volevamo veramente bene. Mi scuso ancora a nome della squadra e spero che se anche non nell’immediato, com’è giusto che sia, ma col tempo, potrete perdonare il nostro errore. Vi vogliamo fare una promessa: noi ce la metteremo tutta per rimediare umanamente e per onorare una persona speciale come Fiorello”. 

 

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva