L’I.C. Paradiso di Messina partecipa all’edizione 2017 di “Racchette di Classe”

Cinquantamila bambini coinvolti in tutta Italia e oltre duemila presenti al Foro Italico per la festa finale svoltasi il 9 e 10 maggio. Questi i numeri di “Racchette di Classe 2017“, progetto portato avanti da Federazione italiana badminton e Federazione italiana tennis nell’ambito dei protocolli d’intesa tra Coni, Comitato paraolimpico e ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, per la promozione e l’avvicinamento alla pratica sportiva nelle scuole elementari.

La cerimonia conclusiva di “Racchette di classe 2017”

Tra i partecipanti, quattro bambini messinesi frequentanti l’I.C. Paradiso, diretto dal Prof. Tindaro Sparacio, unico istituto cittadino ad aver preso parte all’evento. I giovani, erano seguiti dai tecnici del Circolo del tennis di Curcuraci Emanuele La Spada e  Fabrizio Camarda e dall’insegnante accompagnatrice  Nuccia Staiti. La fase nazionale è stata preceduta da un ciclo di lezioni svolte in orario curriculare presso le strutture dell’i.c. paradiso ed extracurriculare presso il circolo di Curcuraci in cui gli oltre 200 bambini coinvolti hanno avuto modo di conoscere e apprendere gesti movimenti e colpi di base del Badminton e del Tennis e cimentarsi in prove di abilità motoria. La ministra della Pubblica Istruzione Fedeli, presente alla grande cerimonia conclusiva insieme al presidente del CONI Malagò, al presidente della FIT Binaghi e al presidente della FIBa Beninati, ha sottolineato come lo sport sia “un’opportunità straordinaria di crescita per i nostri ragazzi, fondamentale  per indirizzare a dei corretti stili di vita, necessario non solo a sviluppare abilità conoscenze e capacità  fisica, ma anche competenze sociali e di integrazione, un’ occasione imperdibile di apprendimento formativo”.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti