Flavio Gay firma un biennale con l’Orlandina. Era capocannoniere con Cecina

BarcellonaFlavio Gay in azione con la maglia di Barcellona

Primo movimento in entrata per la squadra paladina che firma con un contratto biennale il play-guardia classe ’98 in uscita dal club toscano dove è risultato il miglior marcatore del girone A. Ha conquistato l’A2 a Pescara mentre l’ha sfiorata nella precedente esperienza siciliana a Barcellona. Queste le prime dichiarazioni: “Il progetto è molto interessante, spero di portare la squadra dove merita”.

Flavio Gay in maglia Faenza

Flavio Gay in maglia Faenza

Dopo le prime valutazioni tecniche l’Orlandina Basket ha rotto il silenzio ed ha ufficializzato il primo colpo del suo mercato estivo per la stagione sportiva 2020/21. E’ ufficiale infatti l’accordo con Flavio Gay, play-guardia classe 1998, cresciuto cestisticamente a Tortona e laureatosi nell’ultima stagione capocannoniere del girone A della serie B con la maglia di Cecina chiudendo a oltre 22 punti e ben 5 rimbalzi e mezzo di media con percentuali al tiro ragguardevoli (32% da tre, 51% da due e l’84% ai liberi). Il ragazzo arriva in Sicilia alla corte di coach Marco Sodini preferendo l’Orlandina ad altre piazze della stessa serie A2 che lo inseguivano.

Basket Barcellona

Flavio Gay (Barcellona)

Gay possiede un ottimo tiro e grande temperamento, cercherà di sfruttare al massimo questa grande occasione alle dipendenze di un coach esperto ed in una piazza importante dopo aver girovagato tra Barcellona, Faenza e Pescara dove ha vinto il campionato di B prima dell’approdo a Cecina in una grande stagione personale. Gay nelle rotazioni degli esterni dei paladini andrà a prendere il posto di Lorenzo Querci, tornato a Pistoia per fine prestito e probabile avversario dei peloritani.

Flavio Gay

Flavio Gay celebra un punto

Queste le sue prime dichiarazioni rilasciate al sito ufficiale: “Saluto tutto il popolo paladino, sono il nuovo acquisto dell’Orlandina per le prossime due stagioni sportive. Sono molto contento di aver firmato qui ed ho già parlato con il presidente ed il coach. Il progetto tecnico è molto bello, mi interessa tantissimo e spero di poter dare il mio contributo per portare la squadra il più in alto possibile e perché no, magari in serie A. Voglio vedervi tutti presto al PalaFantozzi quando la situazione tornerà alla normalità e si potrà ricominciare a vedere una partita di basket in sicurezza. Riempiamo il palazzetto, ci vediamo presto e forza Orlandina!”.

“Flavio Gay rappresenta il coraggio, l’energia e l’entusiasmo, che sono le qualità che caratterizzeranno l’Orlandina 2020. A lui il benvenuto in quella che diventerà casa sua”, ha sottolineato invece il presidente Enzo Sindoni, che sabato illustrerà i programmi della società paladina in vista della prossima stagione.

 

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva