Letojanni torna a vincere: 3 a 1 sul Pozzallo per viaggiare in alta quota

Nicola D'Andrea -SavamIl centrale Nicola D'Andrea (Savam)

La Savam Costruzioni Volley Letojanni ritrova subito la vittoria dopo la sconfitta di Palmi al tie-break della scorsa settimana. Tra le mura casalinghe del Pala “Letterio Barca” del centro jonico, la squadra di coach Fernando Centonze batte un solido e ben organizzato Hering Gabbiano Pozzallo per 3 a 1. Un successo che permette al Letojanni di salire a quota 23 punti in classifica, rimanendo incollato (assieme al Palmi che ha vinto contro il Fiumefreddo per 3 a 0) alla seconda posizione dietro la capolista Modica (vittoriosa 3 a 1 contro il Partanna). Una graduatoria dunque invariata, con l’Universal Catania che, dopo aver perso 3 a 1 contro il fanalino di coda Gupe Battiati, si vede adesso risucchiata in quinta posizione, a quota 17 punti, così come il Palermo. Guardare la classifica per ora non è comunque una priorità, visto che alla fine del campionato mancano ancora tutte le gare del girone di ritorno più l’ultima dell’andata che la Savam giocherà il 5 gennaio, a Fiumefreddo di Sicilia, contro il Papyro.

Savam Costruzioni Letojanni

La Savam Costruzioni Letojanni

Il Letojanni è partito forte e, grazie all’apporto delle bande Boscaini e Bonsignore, scavava sin da subito un solco di ben 4 lunghezze, arrivando prima sul 5 a 1 e poi sul 9 a 5, complice un ace di Bertone schierato al posto del centrale D’Andrea. Gli iblei invece dimostravano di essere sotto pressione e non riuscivano a domare le scorribande di Saraceno (prima partita da titolare in casa per lui e 14 punti in totale), finendo così nella ragnatela locale. I padroni di casa continuavano a giocare da squadra, sbagliando poco in tutti i fondamentali e andando sul 19 a 14, mentre gli ospiti non demordevano e tentavano l’aggancio che però non arrivava. In pochi secondi il Letojanni alzava il muro e colpiva nei punti più deboli degli avversari, giungendo sul 23 a 18, prima di chiudere 25 a 19.

Savam Costruzioni Letojanni

Giuseppe Mastronardo

Il secondo set iniziava con un cambio operato da Centonze: fuori il libero Ruggeri e dentro il sostituto naturale Andronico. Il Letojanni si portava prima sul 6 a 2 e poi sull’11 a 6. Gli ospiti sbagliavano molto a servizio e concedevano ampi spazi ai colpi in attacco di Saraceno, Bonsignore e Boscaini, mentre al centro ci pensavano Fasanaro e Bertone a fare la differenza. La Savam volava sul +4 (17 a 13 e 20 a 16), proprio quando Centonze decideva di inserire il secondo palleggiatore Tomasello al posto del titolare Schifilliti. Gli jonici continuavano a spingere il piede sull’acceleratore (22 a 17) e poi, grazie ad un attacco di Bertone e a due servizi errati del Pozzallo, si accaparravano il secondo parziale per 25 a 21. Di marca assolutamente ragusana il terzo set che iniziava con il Pozzallo che partiva forte, andando prima sul 6 a 2 e poi sul 14 a 9, complici errori a ripetizione della Savam in fase di costruzione e di difesa. Gli ospiti sembravano rinati e continuavano ad andare forte con Pappalardo e Corso (26 punti totali messi a segno nel corso di tutta la partita), giungendo sul 18 a 11 e poi sul 22 a 14, prima del definitivo 25 a 18 con servizio errato della Savam. Doccia fredda per il Letojanni e squadre al quarto set che cominciava con un punto a punto almeno fino al 3 pari, quando i ragazzi di Bonaccorso alzavano la testa e passavano sul +3 (3-6). Centonze mandava in campo D’Andrea per Fasanaro e richiamava in campo Schifilliti. Da qui in poi le cose cambiavano: il sestetto locale riusciva ad agganciare gli avversari sul 9 pari, superandoli sul 16 a 13 grazie agli attacchi dei soliti Boscaini e Bonsignore. Questi ultimi (35 punti in due) alzavano il ritmo, ricevendo e attaccando al meglio sulla prima e seconda linea: sul 18 a 14 il match aveva ormai preso un indirizzo ben preciso e si chiudeva 25 a 19.

Savam Costruzioni Volley Letojanni – Hering Pozzallo 3-1

Set: 25-19, 25-21, 18-25, 25-19
Savam Volley Letojanni: Schifilliti 2, D’Andrea 2, Ruggeri L1, Andronico L2, Saraceno 14, Fasanaro 5, Bertone 8, Bonsignore 15, Boscaini 20, Tomasello. N.e. Alderuccio, Mastronardo. ALL.: Centonze
Hering Pozzallo: Pappalardo 5, Utro L, Bocchieri 1, Corso 26, Hoxha 11, Bartoli 5, Vitanza 11, Puglisi 2, Giunta, Canto, Giudice. ALL.: Bonaccorso
Arbitri: Privitera e Grasso di Siracusa

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti