Letojanni apre l’anno con Siracusa. Girone a dieci squadre, si ritira Partinico

Volley LetojanniIl Volley Letojanni premiato al Comune nel giugno scorso

La lunga attesa per il Volley Letojanni è giunta al termine. Sabato sera, con inizio alle ore 18, nella palestra comunale “Letterio Barca” andrà in scena la prima giornata di campionato per la nuova stagione agonistica 2022-2023 e l’avversario di turno sarà la Paomar Siracusa. La squadra letojannese, che ha giocato l’ultima gara ufficiale il 29 maggio scorso in quel di Roma vincendo per 3 a 0 ottenendo la matematica promozione in Serie A3, dopo varie vicissitudini è stata costretta a vendere il titolo conquistato sul campo per motivi logistici e soprattutto per la mancanza di un impianto sportivo adeguato in cui disputare le gare, e riparte nuovamente, con ambizioni intatte, nel campionato di Serie B, girone I.

Volley Letojanni

Il tecnico del Volley Letojanni Gianpietro Rigano

Il Letojanni ospiterà Siracusa, una formazione di tutto rispetto che già l’anno scorso ha creato qualche difficoltà soprattutto nella gara di ritorno ai messinesi. Il sestetto aretuseo quest’anno è stato sapientemente costruito dal suo nuovo direttore sportivo Giorgio Scavino, che ha modellato un mix di giovani con gente di esperienza con la conferma dell’allenatore Mirko Peluso. L’ossatura della squadra è stata confermata quasi per tre quarti con il centrale Pappalardo, ormai un veterano nella categoria, insieme al giovane Maggiore, che costituiscono sicuramente una garanzia per la compagine siracusana.

Accanto a loro il libero Gulisano, uno dei migliori della categoria, e le bande Rubino e Bonaccorsi, a cui è stata aggiunta la ciliegina sulla torta ovvero il posto quattro Caci, con trascorsi in serie A, che non ha certo bisogno di presentazioni; un giocatore di carisma e di esperienza con un potenziale enorme, in grado di fare la differenza. Volti nuovi per i palleggiatori Verona acquistato dal Volley Catania e il giovane Minelli, che si alterneranno in cabina di regia mentre al posto due partito Nicolosi alla volta di Viagrande sono state acquisite le prestazioni sportive di Facchetti, ex Palermo e Bronte, un atleta di livello per la categoria.

Volley Letojanni

Il capitano del Volley Letojanni Danilo Cortina

Il debutto, dunque, non si presenta certo facile ma dal canto loro i letojannesi vogliono mettere in chiaro le cose sin da subito e far capire ai vari contendenti che anche quest’anno vorranno essere i protagonisti e lottare sino all’ultimo per raggiungimento dei play-off. Cortina e compagni sono ben consci del fatto che il campionato quest’anno presenta molte più difficoltà: innanzitutto perché si è livellato verso l’alto visto che ci sono almeno cinque squadre oltre allo stesso Letojanni che possono aspirare ai play-off come Viagrande, Siracusa, Palermo, Lamezia, Villafranca e un outsider come il Cinquefrondi.

Unica pecca del torneo è data dal fatto che il girone, già di per sé esiguo con sole undici squadre, è ancora più monco dopo che la scorsa settimana il Partinico si è ritirato e quindi il girone si è ridotto soltanto a dieci squadre che si troveranno ai nastri di partenza senza nessuna retrocessione. Alla luce della nuova composizione tutte le formazioni dovranno osservare due turni di riposo all’andata e due turni al ritorno e questo potrebbe creare non pochi problemi anche perché le squadre che saranno poi impegnate negli spareggi per la serie A dovranno osservare una pausa di oltre un mese in attesa che si concludano le partite degli altri gironi composti da 13 o 14 squadre.

Volley Letojanni

Il Volley Letojanni ha ottenuto a maggio una storica promozione in A3

Per adesso testa al mese di ottobre durante il quale si attende la sfida con due formazioni davvero forti quali il Palermo alla terza giornata in casa e poi a fine mese il derby con il Villafranca in terra tirrenica. Durante la preparazione la squadra ha lavorato molto e ha cercato di migliorare ancora di più l’amalgama tra gli elementi della rosa, anche se ad onor del vero la formazione titolare della scorsa stagione è stata confermata in blocco (ad eccezione del centrale Fulvio Fasanaro, trasferitosi per motivi di lavoro) e sono stati aggiunti elementi importanti in ogni ruolo per poterla rendere ancor di più competitiva.

“Noi siamo pronti – ha commentato il mister Gianpietro Rigano alla vigilia dell’esordio – ma confidiamo soprattutto nel sostegno del pubblico dato che abbiamo avuto prova che il calore e l’incoraggiamento che chi ha dato nell’ultimo scorcio del campionato e soprattutto durante il play-off è stato importantissimo. Il nostro invito è quello di poter avere in palestra un tifo caloroso già dalla prima partita e creare una situazione di coinvolgimento fin dall’inizio e che ci potrà accompagnare con trasporto durante tutto il campionato, spingendoci sicuramente a fare del nostro meglio”. 

Autori

+ posts