L’Effe Volley supera al tie break il Castelvetrano e mantiene l’imbattibilità casalinga

Tifosi dell'Effe Volley S. Teresa presenti a Palmi

L’Effe Volley salva l’onore del PalaBucalo grazie ad un fulminante sprint finale supera Castelvetrano e mantiene l’imbattibilità casalinga. E’ stata una gara rocambolesca, che ha tenuto col fiato sospeso gli appassionati presenti in tribuna. Una partita che sembrava segnata, infatti dopo aver chiuso in vantaggio il primo set, le rossoblu hanno ceduto nei due successivi periodi alle trapanesi e conquistata la quarta frazione, hanno recuperato il match negli ultimi scambi del tie break.

Sara Casale (Effe Volley),

Sara Casale (Effe Volley),

Ai nastri di partenza Andrea Caristi schierava la formazione tipo con Gabriella Girone al posto dell’infortunata Svetla Angelova. Per il resto Maccarrone e Casale in posto quattro, Mercieca e Munafò dal centro, Saporito fuori mano e Cosentino libero. La gara iniziava con le trapanesi avanti che venivano presto raggiunte intorno alla metà del primo set. Poi le locali prendevano il largo e chiudevano sul 25-20. Decisivo in questo primo frangente il servizio delle Effine.

Dall’inizio del secondo set iniziava un lungo blackout, il team santateresino calava in fase difensiva a differenza del Castelvetrano che ne faceva un punto di forza in abbinata ad un eccellente attività a muro. A metà del secondo parziale Andreea Serban sostituiva Verdiana Saporito nell’inedito ruolo di opposto. Il trend non cambiava e si chiudeva 25-21 a favore della Pasta Prime Luci. Il terzo set era la brutta copia del secondo e la rimonta ospite era servita con il 25-19 finale. A metà frazione di gioco Saporito rientrava in luogo di Sara Casale posizionandosi di banda.

Andrea Caristi (Effe Volley)

Andrea Caristi (Effe Volley)

Nel quarto set Andreea Serban ritorna in posto 4 con la Saporito nuovamente nel suo ruolo naturale di opposto. Grande reazione di Maccarrone e compagne che cominciavano a giocare di squadra con un ottimo sincronismo di muro e difesa, ed un attacco prorompente con Serban e Saporito sugli scudi. 25-16 facile e ricorso al quinto set. Si parte punto su punto, la squadra ospite metteva la testa avanti sino all’11-13: la gara che sembrava segnata. Cambio tattico con l’ingresso di Valentina Cicala in prima linea al posto di Gabriella Girone ed Alessandra Munafò palleggiatrice improvvisata. Coach Caristi azzecca la mossa giusta ed arriva il break decisivo di 4 a 0 per il 15-13 conclusivo con apoteosi finale.

L’Effe riprende la propria marcia dopo un doppio stop esterno. Adesso la pausa natalizia e alla ripresa la difficile trasferta in quel di Siracusa.

A fine gara, provato, il coach Andrea Caristi concede poche battute: “Gara difficile che abbiamo fatto nostra quando abbiamo iniziato a giocare di squadra”.

TABELLINO:

EFFE VOLLEY S. TERESA – PRIME LUCI CASTELVETRANO 3-2 (25-20; 21-25; 19-25; 25-16; 15-13)

EFFE VOLLEY S. TERESA : Cicala, Girone 6, Serban 16, Mercieca 8, Maccarrone 9, Munafo’ 5, Casale Sara 4, Saporito 17, Micali 1, Cosentino ( L), Casale Simonetta. ALL : Caristi.

PRIME LUCI CASTELVETRANO : Corallo 15, Campagna, Bilardi 22, Ricotta 6, Leggio, Di Como, Maiello 2, Sfogliano 10, Giallongo 15, Di Como, Matteucci, Giacalone (L). ALL: Calcaterra.

ARBITRO : Verta. SECONDO : Belcastro. Sezione di Cosenza

Commenta su Facebook

commenti