Le pagelle di Messina-Akragas. Fornito che magia, Parisi errore fatale

Un'uscita di Vono

Berardi 6 Capitola per la seconda volta in stagione al San Filippo. Non può nulla quando Cristaldi si presenta a tu per tu e lo fredda con una precisione conclusione. Graziato dalla traversa sul colpo di testa di Marino. Per il resto l’Akragas non lo impensierisce.

Burzigotti 6,5 Insuperabile sui palloni alti, infonde sicurezza al reparto e prova qualche sortita in area avversaria sui calci piazzati. Il Messina ha bisogno di gol anche dagli altri reparti: il centrale difensivo, con le sue lunghe leve, può costituire un’arma in più.

Luca Martinelli difende la sfera

Luca Martinelli difende la sfera

De Vito 6 Dalle sue parti non patisce più di tanto per contenere il Leonetti agrigentino. Si nota poco in proiezione offensiva, badando soprattutto al sodo e alla fase di copertura.

Fornito 7 Fa per tre, orfano a centrocampo di Baccolo e Giorgione ed è il migliore dei giallorossi. Magistrale l’esecuzione su calcio piazzato con cui regala al Messina l’1-1. Una prodezza alla Insigne per il prodotto scuola Napoli. Non si limita al gol, caricandosi la squadra sulle spalle in un momento difficile. Qualità e carisma.

Martinelli 6 Questa volta si concede qualche sbavatura e va in preda al nervosismo: ingenua l’ammonizione che gli costerà la squalifica per la sfida di Caserta. Impiegato a destra, dove gioca da adattato dopo lo stop di Palumbo, è forse uno spreco.

Parisi 5,5 Fatale la disattenzione che costa lo svantaggio: sbaglia in maniera vistosa l’appoggio di testa non accorgendosi della presenza alle sue spalle di Cristaldi. Il Messina trova poi il pari, quando lascia calciare la punizione a Fornito, ma quell’errore macchia inevitabilmente la sua partita.

Padulano a caccia del pallone

Padulano a caccia del pallone

Biondo 5,5 Schierato nell’undici di partenza per l’emergenza creatasi in mezzo al campo non offre una prestazione brillante. Tanta buona volontà, ma anche un po’ di confusione. (13’ st Barraco 5,5 Un tiro abbondantemente sopra la traversa e poco altro nell’oltre mezz’ora giocata).

Zanini 6 Ricopre il ruolo per necessità, ma senza riuscire a rendere al meglio. Tuttavia non si risparmia in mezzo al campo, opposto ad un reparto che sull’altro fronte può contare su Zibert in serata di grazia.

Leonetti 5,5 Condizione ancora carente e non potrebbe essere altrimenti, ma è lecito aspettarsi di più. L’impegno c’è, ma non riesce ad incidere sul match, difettando in lucidità. Smarca Cocuzza al tiro grazie ad un rimpallo fortuito. (35’ st Tavares sv Una manciata di minuti per il portoghese dopo il lungo stop)

Cocuzza 5,5 La sua gara non dura nemmeno un tempo a causa dell’infortunio. Prima, però, avrebbe sul piede la palla giusta per portare in vantaggio il Messina, sciupandola con una conclusione alle stelle. (44’ pt Gustavo 6 Rientro più affrettato del previsto complice l’infortunio occorso a Cocuzza. A volte pecca di egoismo, ma ha il dribbling nel sangue e si dimostra tra i più talentuosi in organico anche a mezzo servizio).

Leonetti cerca di sgusciare via

Leonetti cerca di sgusciare via

Padulano 5,5 Ancora lontano dai livelli di inizio stagione, precedenti al terribile infortunio. Ci prova, ma senza costrutto, faticando a superare l’uomo nell’uno contro l’uno, la sua specialità.

Le pagelle dell’Akragas: Vono 6, Salandria 6, Sabatino 6, Mauri 6,5, Marino 6,5, Capuano 6, Aloi 6, Zibert 7 (44’ st Vicente sv), Cristaldi 6,5, Savanarola 6, Leonetti 5,5 (24’ st Madonia 6).

Commenta su Facebook

commenti