L’Avellino dice addio al professionismo: il Tar respinge il ricorso

Walter Taccone, presidente dell'Avellino

L’Avellino dice addio al professionismo. Anche il Tar del Lazio, infatti, dopo il Coni, ha respinto il ricorso presentato dal club irpino escluso dalla Serie B per avere presentato in ritardo la fideiussione necessaria per l’iscrizione al campionato. Vana l’opera degli avvocati Chiacchio e Lentini che hanno difeso l’Avellino. Per i “lupi” una giornata tristissima. Da ufficializzare adesso le tre ripescate in B: Catania, Novara e Siena pronte a subentrare a Cesena, Bari e Avellino. Pende, pero’, anche il ricorso dell’Entella che vorrebbe penalizzati i romagnoli nello classifica dello scorso torneo per la questione delle plusvalenze col Chievo.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com