Lanzalaco Junior e la SGB Rallye brillano alla Ronde di Gioiosa

SGB RallyeGiovanni Lanzalaco SGB Rallye - fantastico debutto per lui (foto G. Ippolito)

Con la quinta edizione della Ronde di Gioiosa si chiude un avvincente ed emozionante campionato siciliano rally 2017, tra i tanti piloti in gara brilla il debuttante Giovanni Lanzalaco. La SGB Rallye conquista l’argento tra le scuderie in territorio Siciliano.

In una giornata notevolmente condizionatz dal mal tempo, a brillare tra tutti i piloti al via è stato il giovanissimo e debuttante assoluto Giovanni Lanzalaco.

Il neo pilota, diciannovenne, figlio d’arte di Carmelo, neo campione siciliano assoluto, ha fatto registrare una prestazione da vero talento del volante chiudendo al sesto posto assoluto e trionfando sia nel gruppo N sia nella classe N3, lasciando alle sue spalle parecchie vetture ben più performanti della sua e tanti esperti piloti. Alle note del giovanissimo Giovanni l’esperto Antonio Marchica, fidato navigatore del padre, che è riuscito sapientemente a infondere da una parte la giusta carica al pilota e dall’altra, con la sua esperienza, lo ha condotto ad un risultato davvero sorprendente.

“Grande risultato, dire che sono felicissimo è riduttivo, è la mia prima gara in assoluto, tranne un piccolissimo test svolto qualche settimana fa per conoscere e regolare la macchina, non avevo mai fatto altro. E’ stato tutto un susseguirsi di emozioni, ho avuto un ottimo feeling con la prova ed anche con le difficili condizioni meteo che hanno reso l’asfalto molto viscido, un grazie grande a mio papà, senza i suoi consigli non saremmo certo qui a commentare questo risultato, così come senza il mio grandissimo navigatore non avrei mai potuto fare così bene. E’ stato un weekend perfetto, peccato per la terza prova, potevamo confermare certamente la quinta posizione assoluta, ma un problema al supporto del cambio ha notevolmente compromesso la prova, ma non ci lamentiamo, fa parte delle gare e siamo felicissimi del nostro sesto assoluto finale, vincendo tra l’altro sia la classe N3 che il gruppo N. Che dire?! Non credo si potesse far meglio, adesso la voglia è diventata tantissima, speriamo di poter ripetere presto questa splendida esperienza e di cominciare un bel percorso”. Questo il commento a caldo del giovanissimo Giovanni Lanzalaco.

SGB Rallye

Giovanni Lanzalaco, il presidente Gulino, Carmelo Lanzalaco ed il naviga Antonio Marchica

Sfortunata la prova del pilota messinese Alessandro Zullo che a bordo di una performante Renault New Clio R3C preparata dal team La Barbera e con alle note l’esperto e affidabile Luigi Aliberto ha chiuso al quinto posto di classe una gara condizionata da una scelta errata di gomme. Buon quarto posto in classe A6, a bordo di una storica Opel Corsa GSI, per gli esperti Bruno Costantino e Carmelo Perna nonostante un testacoda sulla seconda prova speciale che ha condizionato il seppur buon risultato finale. Secondo posto in classe RS 2.0 per il veloce Alessio Pandolfino navigato da Nicola Segreto a bordo di una Peugeot 206 racing start, gestita dall’Autotecnica Racing di Leo Salpietro. Quarto posto, a pochi secondi dal podio di classe N1, per il giovane Tindaro Papa che navigato da Alessio Merenda ha fatto segnare anche un ottimo secondo posto nell’ultima prova speciale a solo tre decimi dal vincitore di classe, con la piccola Peugeot 106 rally dell’Autotecnica Racing .

Con questa bella gara si conclude una più che positiva annata “rallystica” per la SGB Rallye del presidente Gulino, che malgrado qualche sfortuna di troppo e svariati “cambi” di scuderia da parte di suoi associati nel corso della stagione, conquista un ottimo secondo posto assoluto di scuderia nella classifica siciliana dietro agli amici della CST Sport del presidente Luca Costantino ai quali vanno i complimenti per l’ottimo risultato raggiunto.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti