Lamezia, Pellicanò: “Proveremo a ripeterci. Amichevole proficua contro un team di qualità”

LameziaAndrea Pellicanò Lamezia)

A margine dell’amichevole fra Gruppo Zenith Messina e Basket Lamezia analisi complessiva del momento vissuto dalle due squadre col tecnico reggino Andrea Pellicanò. L’ex cecchino di Catanzaro in serie B, Audax Reggio Calabria e Fortitudo Agrigento in C, campione Csi italiano con il team reggino dell’Aleandre del suo amico Clemente Mazzù è apparso carico in vista della sua prima vera avventura da capo-allenatore. Nel suo percorso da coach anche esperienze vicino casa con Basket Incontro ed un ultimo biennio nel Val Gallico allenando al fianco di quel coach Polimeni che ritrovera’ alla guida della Vis e sarà presumibilmente suo grande rivale nella lotta promozione in Calabria.
“Partiamo da uno zoccolo duro che non è stato smembrato dallo scorso anno col trio Rubino, Monier e Fragiacomo. Le certezze le stiamo costruendo col lavoro in palestra al di là di poter giocare internamente o sugli esterni. Tutto passa dalla verifica del campo oltre all’aspetto fisico che conta tanto in questa fase. Abbiamo dovuto farea meno di Faranna per una contrattura ma tutto il roster è disponibile al sacrificio ed all’aiuto del compagno. La società è molto presente anche in allenamento e non fa mancare nulla ai ragazzi. Ogni problema viene risolto, siamo messi nelle condizioni ideali per fare bene, questo è importante per un gruppo rinnovato che lavora con un allenatore nuovo”.

Lamezia

Lamezia Basket

La città lametina si è reinnamorata della sua squadra al termine di una stagione al di sopra di ogni aspettativa, conclusa ad un solo incontro di distanza dalla promozione in serie B. In Calabria però non sarà solo un duello tra Lamezia e Vis.
“Lo scorso anno Lamezia ha fatto una stagione superlativa. Ripetersi sarà difficile, ci potrà aiutare il pubblico che è stato il reale sesto uomo in campo e spero che anche quest’anno si farà valere. Al di là delle ambizioni dei singoli team credo che non si possa dimenticare il Rende, cliente difficile. Poi è chiaro che contro di noi ogni squadra darà il massimo per superarci perchè gioca contro una squadra che punta alla vittoria del campionato. Nessuna gara sarà facile, dovremo coniugare umiltà ed ambizione per poter dimostrare le nostre potenzialità. Sappiamo di avere dietro una società ed un pubblico di prima fascia per poter centrare un qualcosa di storico per la città”.
Da giocatore di primo livello per queste categorie Pellicanò ha accettato l’invito del Basket School, in un palazzetto come il Palatracuzzi che lo ha visto protagonista di belle battaglie ed al termine di un test molto utile.
“Sono passato da giocatore al PalaTracuzzi in tante sfide con l’Amatori Messina e quando giocavo ad Agrigento, conservo bei ricordi anche del movimento cestistico a Messina dove vedo passione come avviene da noi a Reggio Calabria. Sono amico di diversi dirigenti del Basket School come Mazzù, Donia e di coach Romeo oltre al mio amico Cavalieri. Credo che il roster peloritano sia di buon livello, col tempo potrà dare fastidio a molte contendenti al vertice e senza l’assillo del risultato potrà raggiungere ottimi traguardi. Contro di noi ho visto una squadra volitiva con una chiara impronta del tecnico che potrà solo crescere ulteriormente”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti