L’ambizioso Matera non si nasconde più e insegue una B che manca da 36 anni

MateraIl Matera in allenamento

È un Matera che non ha avuto nessuna paura ad annunciare gli obiettivi stagionali. I biancoazzurri puntano direttamente alla Serie B e i risultati conquistati nelle prime giornate di campionato lo testimoniano. Il ritorno di Auteri, la conferma di gran parte del gruppo della passata stagione, l’acquisto di diversi top player, non ha fatto altro che alimentare le speranze dei tifosi biancoazzurri.

Gaetano Auteri

Gaetano Auteri insegue il bis dopo l’impresa con il Benevento

Società. Il maggiore cambiamento in casa Matera è stato proprio a livello societario. Il patron Saverio Columella ha salutato il ds Fernandez per poter accogliere l’esperto direttore generale ex Ischia Pino Iodice (noto anche per la querelle con Lotito), che ha riorganizzato in toto una società che aveva bisogno di una differente struttura. Nell’organigramma societario è arrivata anche la responsabile marketing Giovanna Perucatti, che dalle parti del XXI Settembre ha dato quel tocco di colore importante e che servita. Una riorganizzazione importante.

Mercato estivo. L’obiettivo è stato subito chiaro: la Serie B. E per questo, il Matera è stato assoluto protagonista del mercato. Diverse sono state le conferme: Bifulco in porta, Scognamillo, De Franco, Ingrosso e Piccinni in difesa, Armellino, Iannini e De Rose in mezzo al campo. Di Lorenzo, Casoli e Meola sugli esterni di centrocampo. Carretta e Infantino in attacco. A questi, sono stati aggiunti elementi di assoluto valore. I giovani portieri Alastra e D’Egidio. In difesa, invece, è arrivata l’importante esperienza di Giuseppe Mattera insieme alla gioventù di Gigli. In mezzo al campo, è stato inserito un altro elemento navigato come Papini, che però da qualche mese è out per via di un infortunio. Ma i veri colpi, il Matera li ha messi a segno in attacco. Sono arrivati i giovani Louzada e Sartore, insieme agli esperti Negro e Strambelli. Per il resto, parlano i numeri. Come il miglior attacco, capace di realizzare già ben 26 reti in appena undici gare.

Nicola Strambelli

Nicola Strambelli celebra una rete realizzata con la maglia del Matera

Obiettivi stagionali. In casa Matera, con il ritorno di Auteri, dopo la stagione di Benevento, si è pensato in grande. Basta nascondersi e dichiarare la sfida a Lecce e Foggia verso la Serie B. Il Matera ha cominciato un progetto importante, anche in relazione all’evento culturale della Città dei Sassi che per il 2019 sarà Capitale Europea della Cultura. Anche il calcio ha voglia di dire la propria e dopo quasi 40 anni, ritornare in Serie B, dove ha militato soltanto nella stagione 1979-80.

Presentazione a cura di Roberto Chito di TuttoMatera.com

Commenta su Facebook

commenti