Lamazza: “Misale un’altra freccia al nostro arco. La società crede nella risalita”

Francesco LamazzaIl direttore sportivo del Messina Francesco Lamazza ai nostri microfoni

E’ il difensore Santino Misale il volto nuovo in casa Messina. In conferenza stampa tocca al direttore sportivo Francesco Lamazza presentare il nuovo acquisto: “Misale è un’altra freccia al nostro arco. Dobbiamo ringraziare il presidente e questo fa capire quanto la società creda a questa risalita. Il nostro slogan è come quello dei tifosi, vogliamo lasciare questa categoria e dopo l’annuncio della squalifica di Inzoudine non abbiamo lasciato nulla di intentato. La fortuna è avere trovato un giocatore in forma e non ci siamo fatti sfuggire l’occasione. L’augurio è che si possa subito integrare e possa essere il nostro asso nella manica”.

Lamazza e Inzoudine

Il ds Lamazza e il francese Inzoudine, fermato per cinque giornate dal Giudice sportivo

Lamazza spiega poi com’è nata la trattativa: “Dei collaboratori esterni me lo avevano già segnalato. Con Inzoudine la squadra aveva trovato un certo equilibrio. Quando poi all’ultimo giorno di mercato ho appreso la notizia delle cinque giornate di squalifica pensavamo ad una riduzione che invece non è arrivata. Un caso più unico che raro. Così ci siamo subito attivati e Misale era il profilo giusto. Lavrendi è stato il suo capitano, lo abbiamo chiamato subito avendolo già avuto in squadra come compagno”.

Sul mancato tesseramento di Diamoutene il ds aggiunge: “Quando mi è stato presentato si pensava avesse un contratto da dilettante, così invece non era. E’ rimasto con noi comunque, sta aiutando i più giovani ed è ancora più grande il rammarico di non averlo in rosa”.

Il capitano Lavrendi è stato compagno di squadra di Misale

Il tutto alla vigilia della sfida di Acireale, una gara fondamentale per il Messina, che può guadagnare altre posizioni e ridurre a 5 punti il distacco dall’Ercolanese: “E’ il mese che decide il futuro del Messina. Andremo lì a fare la nostra partita, ma non è che se non si dovesse vincere svanirebbe tutto. Però è talmente allettante vincere domani e scavalcare quattro squadre che l’aria che si respira tra i ragazzi ben sperare. Sappiamo che c’è anche un discorso ambientale da affrontare, ad Acireale lo vedono come un derby a differenza nostra. Inoltre non ci saranno i nostri tifosi. Siamo belli carichi per andarci a prendere i tre punti”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti