Lamazza: “Granado e Polito volevano più spazio. Mercato aperto fino a marzo”

Francesco LamazzaIl direttore sportivo del Messina Francesco Lamazza ai nostri microfoni

Dopo avere sensibilmente sfoltito la rosa nel corso della sessione dicembrina, riservata al mercato dilettantistico, il Messina sfrutta adesso anche la finestra di gennaio, destinata ai club professionistici e alle società estere. I recenti arrivi dal Cosenza degli under Iudicelli e Stranges e del francese Inzoudine avevano ridotto infatti il potenziale minutaggio per altri due elementi, l’attaccante brasiliano Leonardo Samiao Granado e l’esterno destro difensivo Vincenzo Polito, che ripartono adesso dall’Albania, e in particolare dal KS Bylis Ballsh, e dalla Juve Stabia.

Lamazza e Inzoudine

Lamazza e Inzoudine

Per la punta fin qui soltanto una fugace apparizione, domenica scorsa contro la Cittanovese, mentre l’esterno aveva collezionato tredici gettoni, ben undici da titolare. A spiegare le nuove partenze è il direttore sportivo Francesco Lamazza: “Non vanno via per demeriti ma perché hanno opportunità migliori. Granado in particolare ha ricevuto una richiesta da una società albanese, nella quale troverà maggiore spazio e l’opportunità di giocare con continuità. Qui era chiuso dagli altri attaccanti in rosa”.

Polito rappresentava un’importante opzione sulla corsia destra: “Anche Vincenzo sperava in un maggiore minutaggio – chiarisce Lamazza –. In un momento particolare si è fatto trovare pronto e quindi gli siamo molto grati. Ha chiesto di andare via, perché si sentiva chiuso dagli altri under. Ci siamo assicurati recentemente due suoi coetanei, Iudicelli e Stranges”. 

Rosafio e Yeboah

Rosafio e Yeboah

La rosa è formata adesso da 23 elementi, ben sette in meno rispetto ai 30 di inizio dicembre. Ci sono quindi margini di manovra, che la società non esclude a priori. “Noi stiamo bene così. Ma il mercato è aperto e può accadere ancora qualcosa fino al 31 gennaio. E in realtà fino alla fine di marzo, quando chiuderà l’ultima finestra riservata a chi è senza contratto, ci saranno tanti svincolati alla ricerca di una squadra. Non ci faremo sfuggire quindi eventuali occasioni”.

Con il gruppo lavorano peraltro il quasi 35enne difensore maliano Souleymane Diamoutene, che in Italia vanta quasi 250 presenze tra i professionisti, e il giovanissimo centrocampista belga Imad Zmimer, classe 2000, con trascorsi in Inghilterra, nelle giovanili del Bournemouth.

Polito

Un appoggio di Polito (foto Alessandro Denaro)

L’ex nazionale africano si è appena svincolato dai maltesi del Gzira United FC, con cui ha disputato una ventina di gare dall’estate 2016 ad oggi. Lo staff tecnico, che ha spremuto i suoi calciatori nel corso della sosta natalizia, ne sta valutando lo stato di forma, per capire se abbia sostenuto o meno una preparazione simile a quella voluta da Giacomo Modica.

Ottime le sensazioni offerte dal diciottenne belga, apparso già pronto per giocare, un po’ come i prodotti del vivaio Meo e Balsamà. Nel suo caso vanno però superate alcune problematiche di natura burocratico-regolamentare. Il club spera di risolvere una situazione che resta spinosa. Per il resto prosegue la ricerca di un centrale difensivo under, classe ’98 o ’99.

Commenta su Facebook

commenti