L’Amatori Messina partner del Corso di Rugby promosso da Fir e Università. Peloritani secondi in classifica

“Siamo fieri di contribuire alla diffusione del rugby attraverso l’importante canale universitario, mettendo in contatto il responsabile della Federazione nazionale con il nostro Ateneo, per tenere un corso formativo in cui è coinvolto anche l’Amatori”.
Così il presidente Nello Arena ha commentato il primo evento legato al Corso di Rugby presso il Corso di Laurea specialistica in Scienze e Tecniche delle Attivià motorie preventive e adattate dell’Università di Messina.
L’occasione per fa conoscere il Corso si è creata stamani all’Auditorium della Cittadella universitaria dell’Annunziata, nella lezione di “Giochi sportivi” che ha ospitato il Prof. Massimo Borra, responsabile dell’iniziativa nonché Responsabile del “Progetto Rugby” della Federazione Italiana Rugby e docente di Rugby presso l’Università Statale di Milano. All’incontro hanno partecipato il Prof. Ludovico Magaudda, Coordinatore del CdL di Scienze Motorie dell’Ateneo peloritano, e l’head coach dell’Amatori Rugby Messina, Daniel Antonio Insaurralde.
Il Corso di Rugby a Messina avrà inizio nel secondo semestre, a partire da marzo 2015, per una durata di 24 ore di lezione e 20 di tirocinio e varrà 2 crediti per gli studenti iscritti. A conclusione, sarà rilasciato il Brevetto di Animatore regionale, valido per due anni. Per l’insegnamento nel corso verranno selezionati esperti delle realtà rugbistiche locali. L’Amatori Rugby sarà tra i partner presso i quali si svolgerà il tirocinio.
Alla presentazione odierna, in un Auditorium colmo di studenti, il Prof. Borra ha illustrato gli obiettivi del Corso, ovvero gli sbocchi professionali nell’ambito dello sport della palla ovale, nei vari ruoli di natura tecnica e manageriale. I giovani universitari si sono dimostrati interessati durante la spiegazione delle regole del rugby e nell’apprendere i valori di questo sport che mette al centro della vita di chi lo pratica la lealtà, la dedizione, e il rispetto dell’avversario.
Nel suo intervento, Insaurralde ha condiviso la testimonianza della sua esperienza nel passaggio da giocatore ad allenatore, facendo del rugby oltre che la sua passione anche il suo lavoro. Il coach biancorosso ha parlato delle opportunità nello sport del futuro, ormai in costante crescita.

1374193_987824714567620_8286405333842921347_nIntanto, in casa Amatori si rimane concentrati nella preparazione della partita di domenica prossima al Campo di Sperone, contro la Svicat Lecce.
Un match che assume forte significato in quanto la squadra peloritana, già ad un passo dalla Poule Promozione, balza adesso al secondo posto in classifica, per la penalità subita dall’Amatori Catania, passando da 27 a 19 punti, mentre l’Amatori Messina possiede 23 punti e la capolista Benevento 34. Queste novità hanno reso ancora più difficili le ultime due giornate della Prima Poule, considerato che Lecce, al quarto posto con 14 punti, a Messina farà di tutto per rimettersi in gioco; Catania, invece, domenica affronterà il ben piazzato Benevento, cercando di recuperare.
“Noi continuiamo la nostra strada – dichiara il presidente Arena – e domenica disputeremo sereni la nostra partita, sapendo di avere i numeri per procedere nel percorso che, a prescindere dalle decisioni del giudice sportivo verso altre squadre, da tempo abbiamo intrapreso”.
La sfida Amatori Rugby Messina – Svicat Lecce in programma con fischio d’inizio alle ore 13. Arbitra il Sig. Schilirò.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti