L’Amando Santa Teresa apre la stagione battendo 3-0 Terrasini. Ora c’è Palmi

Amando Santa TeresaL'Amando Santa Teresa celebra un successo

I pronostici della vigilia che si indirizzavano verso una gara equilibrata, ma che le padrone di casa potevano fare propria, sono stati ampiamente rispettati. Probabilmente anzi, a dispetto dei parziali, il match è sempre stato sotto il controllo di Santa Teresa, che si è aggiudicata in scioltezza il primo parziale (sul 15-4 il coach palermitano aveva già speso i suoi due discrezionali) mentre secondo e terzo set, pur finiti ai vantaggi, sono comunque stati abbastanza controllati dalle locali con le ospiti sempre a inseguire nei momenti cruciali.

Benny Bertiglia

Benny Bertiglia, opposto dell’Amando Santa Teresa

Antonio Jimenez, coach della squadra di casa, è partito con Agostinetto in palleggio, Bertiglia schiacciatrice opposta, la giovanissima Cecchini e Silvia Bilardi al centro, Marino e Silotto bocche di fuoco e Quiligotti libero; dal canto suo Enzo D’Accardi, che doveva sopperire all’assenza dell’ultimo minuto di Monzio Compagnoni per un infortunio al ginocchio, schierava Brioli in palleggio, l’esperta Biccheri opposta, Buffa e Murri al centro, Nielsen e Gatta di banda con l’ex Foscari nel ruolo di libero.

Nel corso del primo set da segnalare come il coach palermitano procedeva, sul 10-4, alla sostituzione della palleggiatrice (Mercanti in luogo della Brioli) e di come le ospiti avevano un sussulto sul 19-11 in cui recuperavano quattro punti ma poi l’equilibrio non si discostava più e, prima un secondo tocco vincente di Giulia Agostinetto e per finire una diagonale vincente di Bertiglia fissavano il parziale sul 25-18.

Amando Santa Teresa

Giorgia Silotto arriva a Santa Teresa da Aragona

La seconda frazione, molto equilibrata, è andata sviluppandosi colpo su colpo; sul 18-19 cambio di centrali, Mercieca in luogo della Cecchini, e sul 19-19 da segnalare una contestatissima decisione arbitrale che costava il cartellino giallo alla capitana di casa; la circostanza, piuttosto che abbattere le ragazze di mister Jimenez, dava anzi maggior nerbo e, passate in vantaggio sul 21-20 con un perentorio muro della messinese neo entrata, non mollavano più il controllo del set e lo chiudevano sul 26-24 grazie a un attacco vincente della Marino e a un muro a due Agostinetto/Bilardi.

Terzo set dai due volti: prima parte tranquilla per le locali (16-10 dopo l’errore al servizio della Nielsen) ma poi un lento ma costante recupero del Terrasini che, dopo aver nuovamente fatto ruotare le sue palleggiatrici, si porta sul 24-24 ma altri due errori consecutivi condannano definitivamente le ospiti, quello al servizio della Gatta e l’attacco sulla rete della Nielsen. Nel prossimo turno le santateresine renderanno visita al Desi Palmi mentre Nielsen e compagne avranno modo di rifarsi tra le mura amiche del Geodetico dove affronteranno le beneventane del S. Salvatore Telesino.

Akademia Sant'Anna

Silvia Bilardi a muro con la precedente maglia dell’Akademia (foto Il Cigno Art)

Tabellino: Amando Volley – S.S. Volley Terrasini 3-0
Parziali set: 25-18, 26-24, 26-24.
Amando Volley: Cecchini 3, Bilardi 9, Quiligotti (L), Mercieca 1, Agostinetto 3, Silotto 13, Grillo (L2), Marino 10, Bertiglia 13. N.E. Amaturo e Ferrarini. All: Jimenez
Volley Terrasini: Buffa, Foscari (L), Mercanti 2, Brioli, Murri 8, Nielsen 11, Biccheri 11, Gatta 8. N.E. Monzio Compagnoni. All: D’Accardi
Arbitri: Galletti di Catania e Rossino di Modica

The following two tabs change content below.