L’Alma Patti batte Selargius e l’aggancia al sesto posto. Mercoledì a Cagliari

Alma PattiL'Alma Patti celebra il successo con Selargius

L’Alma Patti torna a vincere dopo lo stop di Brescia, 47-44 la Techfind San Salvatore Selargius. Altra partita dispendiosa per la squadra di coach Buzzanca, non solo perché il match contro le sarde ha rappresentato la terza gara in sette giorni, ma perché al PalaSerranò si è giocato a temperature inusualmente alte per il mese di maggio. Atlete con le mani alle ginocchia nel quarto quarto e tanti cambi, non solo tattici, tra le conseguenze del caldo. Le siciliane aprono bene con Stoichkova, Galbiati e Llorente, ma già a metà quarto l’inerzia cambia a favore delle ospiti.

Alma Patti

Stoichkova ai liberi. Alle sue spalle Galbiati

Raggiunto l’11 pari Selargius mette la freccia e con Manzotti ed El Habbab riesce a chiudere il quarto sul +9 (11-20). Ceccarelli riapre la contesa con un tripla pesante, ma la risposta dell’Alma è un contro-parziale di 13-3 che riporta la gara in parità a 2′ dalla sirena del primo tempo. Parità a 24 e vantaggio li sigla Virginia Galbiati, mentre il canestro e la stoppata di Victoria Llorente portano Patti negli spogliatoi sul +4 (28-24). Nel terzo quarto l’Alma lancia un segnale importantissimo sia in attacco e in difesa con una tripla e una palla recuperata da Katrin Stoichkova.

Selargius accorcia con Manzotti, ma Marta Verona con ancora Stoichkova e Llorente ristabiliscono il +10 (37-27 a 5:42″). I cambi e il time out chiamato da San Salvatore non incidono sugli ultimi minuti del periodo, dove l’ultima a realizzare è Sara Ceccarelli per il -8 selargino. La partita non è ovviamente in ghiaccio: piuttosto, nell’ultimo periodo le ospiti riescono nella rimonta contro una Patti che non si spiega l’assenza totale di falli sanzionati alle avversarie. La Techfind gode già del bonus dopo metà periodo, quando viene fischiato tecnico all’indirizzo di coach Buzzanca per proteste sull’ennesimo fischio avverso.

Alma Patti

Llorente in difesa. Per l’argentina ben 17 rimbalzi (foto Marco Brioschi)

Ai 4 punti consecutivi di Manzotti risponde Llorente (47-41), ma è Granzotto a far rivivere i fantasmi di Brescia alle siciliane: in una sera dal 33% da tre la play ex Alpo piazza la tripla del -3. Il finale è cardiopalma perché Galbiati ed El Habbab sbagliano, Llorente commette passi e dopo il time out chiamato da coach Fioretto, Manzotti e Galbiati perdono altri due palloni. L’errore al tiro a 14″ di Giulia Manzotti evita l’overtime. Patti vince e prepara all’ultimo recupero di campionato, tra quattro giorni in casa del Cus Cagliari. Ancora in grande spolvero la neo arrivata Victoria Llorente, autrice contro la Techifind della seconda doppia doppia (14 punti e 17 rimbalzi) in tre gare giocate con la maglia Alma.

Alma Patti – San Salvatore Selargius 47-44
Parziali: 11-20, 17-4, 11-9, 8-11.
Patti: Llorente 14, Stoichkova 7, Galbiati 13, Cupido 2, Sciammetta, Diouf ne, Verona 9, Boccalato, Manfrè 2, Bardarè ne. All. Buzzanca, ass. all.: Perseu.
Selargius: Simioni, Mura 3, Pandori, Pinna 2, Granzotto 5, Manzotti 12, Cutrupi 6, Ceccarelli 5, Blecic ne, El Habbab 11. All.: Fioretto.
Arbitri: Di Gennaro, Coraggio.

Alma Patti

Per Rosa Cupido 7 rimbalzi e 5 assist (foto Marco Brioschi)

Recuperi A2 Femminile – Girone Sud
Giorgio Tesi Group Nico Basket – Surgical Virtus Cagliari 80-57
Acciaierie Valbruna Bolzano – La Bottega del Tartufo Umbertide 51-62
Alma Basket Patti – Techfind San Salvatore Selargius 47-44

La Classifica aggiornata: E-Work Faenza 44 punti, RMB Brixia Basket 40, Bruschi Galli San Giovanni Valdarno 36, La Bottega del Tartufo Umbertide 36, Giorgio Tesi Group Nico 32, Alma Patti* 30, Techfind San Salvatore Selargius* 30, Crédit Agricole Cestistica Spezzina** 24, Palagiaccio Firenze 24, Cus Cagliari** 20, Jolly Acli Livorno 14, Fe.Ba. Civitanova Marche 14, Acciaierie Valbruna Bolzano 12, Surgical Virtus Cagliari 2.
*una partita in meno
**due partite in meno

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva