L’Akademia Sant’Anna difende la vetta in casa con Polistena

Torna al PalaJuvara con i gradi da capolista l’Akademia Sant’Anna che sabato pomeriggio alle 18 ospita il Polistena. Le ragazze guidate dall’allenatore Claudio Mantarro hanno lavorato in settimana con grande entusiasmo forti del primo posto conquistato la scorsa settimana grazie alla vittoria al tie-break di Terrasini. Contro Polistena, Mantarro potrà contare nuovamente sull’apporto di Silvia Bilardi, rimessa in piedi a tempo di record dalle cure dello staff medico dell’Akademia in collaborazione con l’Irccs di Messina e il Centro di FisioKinesiterapia Marcoccio di Catania.

I tecnici dell’Akademia Sant’Anna al lavoro con i piccoli atleti

«Polistena è una formazione giovane che viaggia a metà classifica – avverte Claudio Mantarro – e dobbiamo fare attenzione proprio a questo. Loro arriveranno qui senza nulla da perdere per giocarsi tutto contro la prima in classifica. La vittoria di Terrasini, anche se arrivata al tie-break, ha però dimostrato che siamo cresciuti a livello mentale e di approccio. E in partite come quella di sabato è un aspetto che conta moltissimo». Arbitreranno il match i signori Giuseppe Pampalone e Antonino Di Lorenzo. L’ingresso alla palestra Juvara è gratuito.

Sul fronte sociale nasce con questo obiettivo il protocollo di collaborazione tra l’Akademia Sant’Anna e l’Istituto Comprensivo Paino di Gravitelli siglato dal presidente Fabrizio Costantino e la dirigente scolastica Domizia Arrigo. Il progetto prevede, grazie alla collaborazione ed alla presenza dell’Irccs Neurolesi, l’inclusione allo sport di pazienti con disabilità presi in carico dalla scuola e in contesti sociali differenti dalla routine quotidiana, con la formazione e l’apprendimento di discipline sportive altamente inclusive.  Il protocollo ha validità per due anni ed è rivolto a studenti con disturbo dello spettro autistico e problemi del linguaggio che verranno inseriti nel gruppo del minivolley. Akademia Sant’Anna, per questa stagione, sosterrà le spese delle rette per il minivolley per cinque alunni con disabilità e per altri cinque alunni della Paino, segnalati dal corpo docenti. Le “borse sportive” saranno dieci per ciascun progetto nella prossima stagione.
«Tutto questo – sottolinea il presidente di Akademia Sant’Anna, Fabrizio Costantinoè stato possibile grazie alla sensibilità, all’aiuto e al contribuito dei nostri partner e sponsor che si sono avvicinati alla società sostenendo i progetti per il sociale, mission di Akademia Sant’Anna sin dalla sua costituzione».

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva