L’Agatirno al secondo successo. Amatori Messina sconfitto a Santa Croce

Secondo successo interno per la Nuova Agatirno Capo d’Orlando del tecnico Jorge Silva che si rialza prontamente dopo la sconfitta infrasettimanale patita sul difficle campo dell’Adrano, gara viziata anche dalle numerose assenze in organico. Al PalaFantozzi i biancoazzurri macinano punti superando per 84-74 il Basket Giarre, appaiandolo in graduatoria. La classifica fa respirare gli uomini orlandini che adesso sono chiamati ad invertire la rotta lontano dalle mura amiche per potersi definitivamente allontanare dalla bassa classifica (solo i primi cinque posti in classifica sono utili in chiave promozione, ndc). La sfida ha visto un sostanziale equilibrio in campo per tutto il primo quarto, non a caso chiuso sul 21-20. Nel secondo tempino si registra la prima accelerata dei locali con la coppia che tutti attendevano composta dal bosniaco Karavdic (ad un passo dalla doppia doppia, 21 punti e 9 rimbalzi) e il play Strati (ventello e oltre sei assist), senza dimenticare le doppie cifre di Munastra e Gambardella. Grande serata al tiro con le due squadre che dal 38-32 del 20’ si ritrovavano sul 60-51 della penultima sirena che sapeva di fine anticipata della gara. Nell’ultimo quarto infatti Giarre provava a riaprire il match ma subiva in difesa i punti della staffa da parte dell’Agatirno che poteva festeggiare la seconda affermazione in campionato. La squadra è già proiettata al prossimo impegno esterno in casa di una non irresistibile Pgs Sales Catania. Un successo darebbe maggiore corpo alle speranze di risalire posizioni importanti in graduatoria e strizzare un occhio ai piazzamenti promozione. La stagione è solo all’inizio ed appare ancora molto presto fare ogni tipo di analisi.

21 punti per Sedin Karavdic (Agatirno CdO)

21 punti per Sedin Karavdic (Agatirno CdO)

Perde invece fuori casa l’Amatori Basket Messina, precisamente sul campo della Emmolo Vigor Santa Croce Camerina, vittoriosa col punteggio di 87 a 78. Quarta vittoria di fila per i locali che agguantano la seconda posizione in classifica assieme all’Adrano, quest’ultima sconfitta nello scontro esterno con la capolista Nuovo Avvenire Spadafora. Una settimana dunque positiva per la squadra del presidente Scillieri, che sembra avere trovato il giusto equilibrio tra i reparti. La Vigor ha fornito una dimostrazione di forza del proprio organico, schierando ben undici giocatori su dodici. Eccellente Giacomo Rizzo, che nonostante le difficoltà nell’allenarsi è stato la vera spina nel fianco degli avversari con ben 27 punti all’attivo e un 5/6 da tre che ha incanalato la sfida sui giusti binari. In doppia cifra anche Distefano e Occhipinti. Comunque ancora una volta il gruppo si è rivelato fondamentale ed anche quando coach Di Stefano tirava fuori dalla gara per prendere fiato i senior, non da meno erano Salvo Rizzo e Mirco Mandarà, così come i due giovanissimi Cavallo e Paolo Di Stefano, quest’ultimo ancora una volta autore di una tripla. Positivo l’approccio del lungo Emmolo che ha saputo concretizzare gli assist delle guardie con un 4/5 dalla sua mattonella. “Guardiamo con grande entusiasmo ed ottimismo alla classifica che ci vede secondi, ma siamo convinti che ancora il cammino e lungo ed insidioso. Ci sono squadre che ancora non sono venute allo scoperto, quindi non bisogna abbassare il livello di attenzione e perdere per strada punti importanti”. Questo il commento del coach ibleo Di Stefano al termine della gara. “Sto cercando, per quando possibile di ruotare tutti i miei giocatori, visto anche il doppio impegno di alcuni atleti, negli under 19 e 17. Abbiamo bisogno di arrivare sempre freschi alla gara ufficiale di serie C, non dimenticando che giochiamo per un posto alle finali regionali anche nel campionato under 19”. La gara non ha impensierito molto il quintetto di Di Stefano anche se in alcuni frangenti, per disattenzioni difensive, gli ospiti guidati da Mario Maggio hanno accorciato sensibilmente lo scarto. Il risultato finale può considerarsi meritato con i locali che hanno dimostrato una certa superiorità. Per l’Amatori, priva per l’occasione del capitano Centorrino, non sono bastate le solite prestazioni generose di Mondello, ormai una solida realtà come testimoniato dai suoi 22 punti e dei fratelli Restuccia, note liete con 33 realizzazioni in tandem. Al rientro Valitri, positivo anche l’apporto del giovanissimo Di Mauro (13). A decidere la sfida il 27-17 del primo quarto, la rimonta neo arancio infatti si arrestava sul meno quattro ed i peloritani incassavano così la quarta sconfitta consecutiva. Urge un cambio di passo e la seconda trasferta in sequenza sul campo del fanalino di coda Marsala rappresenta una ghiotta occasione per tornare a fare punti e dare ossigeno alla propria classifica.

L'Amatori Messina al completo

L’Amatori Messina al completo

Agatirno CdO-Basket Giarre 84-74
Parziali: 27-17; 38-32; 60-51; 84-74
Agatirno: Gambardella 10, Galipò 6, Sindoni, Motta 2, Strati 20, Cordaro ne, Munafò, Karavdic 21, Munastra 14, Galipò 9, Spampinato, Pappalardo. All: Silva
Giarre: D’Urso, Di Bella 2, Spina 5, Quattropani 16, Caminiti 24, Ciaurella 20, Spadaro 7, Leonardi, Cantarella M., Cantarella A. All: Borzì
Arbitri: Saeli e Miragliotta

Emmolo S. & C. srl Vigor – Amatori Basket Messina 87-78
Vigor: Mandarà 2, Pace 2, Susino 4, Occhipinti 13, Rizzo G. 27, Mandarà Mirko 3, Distefano G. 17, Emmolo 8, Cavallo, Di Stefano P. 3, Rizzo 6, Giummarra n.e.
Amatori: Mondello 22, Spanò, Rizzo, Restuccia L. 14, Maggio, Irrera 2, Casablanca, Restuccia S. 19, Sciliberto 2, Di Mauro 13, Valitri 6. All: Maggio

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva