Laganà (VIDEO): “Ritrovarsi mentalmente”. Santamaria (VIDEO): “Nulla compromesso”

Il centrocampista Davide Santamaria
Il centrocampista Davide Santamaria

Il centrocampista Davide Santamaria

La principale novità di una convulsa settimana in casa Città di Messina è rappresentata dall’insediamento in panchina del neo tecnico Gianfranco Laganà. “Non mi aspettavo questa chiamata. Ho sempre ritenuto che con il materiale a disposizione questa squadra meritasse un’altra posizione di classifica. Purtroppo hanno inciso i tanti episodi sfavorevoli, costati 7 o 8 punti. Bisognerà lavorare soprattutto sul piano mentale” ha detto il successore di Panarello.

Per lui subito una gara amarcord con la Gioiese, formazione che lo ha visto protagonista nel corso della sua carriera da calciatore. “A Gioia Tauro sarà dura per le tante assenze, ma credo in questi ragazzi. Inoltre possiamo sempre attingere dagli Allievi, consentendo ai giovani di fare esperienza. Ci attende un calendario difficile ed avremo il campo squalificato per il prossimo match interno, dovremo farcela con le nostre forze. Occorre essere uniti e andare avanti, portando in alto il nome di questa realtà. Il destino ha voluto ci fosse subito davanti la Gioiese. Lì ho giocato tre anni e credo di aver lasciato un buon ricordo nei tifosi. Rivedrò l’attuale tecnico dei calabresi, Mario Dal Torrione, un mio ex compagno. Santamaria ? Lo conoscevo per i suoi trascorsi e sono rimasto impressionato da quanto visto in allenamento. Ha una voglia incredibile, spero possa trascinare anche gli altri”. 

Per il centrocampista Davide Santamaria si tratta di un ritorno al Città di Messina. Complici le assenze di Seck e Camarda potrebbe trovare subito spazio. “La sfida è molto difficile, ma non potevo dire di no alla proposta del mio ex presidente Cannistrà. Nulla è compromesso, le qualità dei ragazzi sono innegabili e possiamo giocarci le nostre chances. Conosco questo campionato, non bisogna mai mollare fino all’ultimo, sono sempre partite durissime”.

In gruppo non ha faticato a trovarsi subito a proprio agio. “Ho ritrovato diversi miei ex compagni, avuti a Milazzo come Frassica e Camarda o Cammaroto e Cappello, legati alla precedente esperienza al Città di Messina. Inoltre c’è un parco under che non ha nulla da invidiare a società professionistiche. E’ però soprattutto sotto l’aspetto mentale che occorre migliorare. Il campo della Gioiese è molto caldo, affronteremo una formazione dal cammino sorprendente, ma dovremo cercare di portare a casa dei punti giocando col coltello tra i denti. Le mie condizioni ? Nonostante i tre anni di inattività mi sono sempre allenato. Sono a disposizione per giocare 1 minuto o 90”.

Questa l’intervista video al neo-tecnico Gianfranco Laganà:

Questa l’intervista video al neo-acquisto Davide Santamaria:

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com