I verdetti della C Femminile. Il Castanea chiude al primo posto, Riposto e Lions Messina ai playoff

La soddisfazione delle ragazze del Castanea per il primo posto conquistato
La soddisfazione delle ragazze del Castanea per il primo posto conquistato

La soddisfazione delle ragazze del Castanea per il primo posto conquistato

Si è disputato davanti ad una buona cornice di pubblico, l’atteso derby messinese tra San Gabriele e Castanea Basket 2010, valevole come ultima giornata della fase a orologio del Campionato Regionale di serie C Femminile e utile per determinare il primo posto in vista dei playoff. Ad avere la meglio sono state le ragazze in giallo-viola guidate da Giusy Ardizzone col risicato punteggio di 32-39, ottenendo in un solo colpo successo in casa della più ostica delle rivali, platonico titolo di migliore squadra della fase regolare e, cosa che più conta, il vantaggio del fattore campo nella futura serie playoff.
Il reso conto della partita vede partire al meglio le padrone di casa, piazzando un 6-0 di parziale dopo appena due minuti sfruttando il buon dualismo tra Ingrassia e Raffaele. Castanea, sebbene fatichi a trovare la via del canestro più per imprecisione al tiro che per difficoltà a concludere, non accusa il colpo più di tanto e in un solo giro di lancette riesce, grazie al 3 su 4 ai liberi, a riportarsi sotto con Ferrara e Urso brave a prendere fallo sfruttando i buchi della macchinosa difesa avversaria. Il pareggio arriva subito dopo, quando Castanea recupera palla con Giordano la quale libera al tiro Arigò (ancora una volta MVP della partita, con 16 punti di score personale) la quale con un siluro dal oltre sette metri rimette in parità il punteggio.Immediato arriva il timeout San Gabriele per riorganizzare la difesa, ma con scarsi risultati: Castanea continua a segnare a ripetizione con Romanetti, Valenti e ancora con Arigò nel giro di 90” mentre sul fronte opposto sono una tripla di Ingrassia e un libero di Raffaele a tenere a galla le padrone di casa sebbene ancora costrette ad inseguire a fine primo periodo sul 10-12.

12Alla ripresa non manca certo il lavoro per gli arbitri, con nervosismo palpabile da ambo le parti e una serie di contrasti al limite dell’antisportività (ne fanno le spese prima Arigò e poi Ingrassia); il punteggio rimane così molto basso, con tanti errori di misura al tiro e poca spettacolarità nelle trame offensive delle due squadre. Coach Rabe prova a mischiare le carte mandando in campo Scardino e Pietroburgo, non ottenendo però gli effetti sperati; di contro Ardizzone capisce, vista la scarsa vena realizzativa e il bonus falli a favore, che la partita vada vinta in difesa ordinando alle sue di cercare conclusioni più “sicure” aumentando la circolazione della palla, adesso affidata ad una concreta e ordinata Cordima. Castanea riesce ad allungare fino a +6 (16-22), con Valenti a giganteggiare sui rimbalzi offensivi e le chiusure mentre in fase difensiva la solidità Urso e Ferrara costringe Cosenza e Raffaele a forzare da fuori, così l’intervallo lungo arriva sul +5 ospiti (18-23).
Nel terzo periodo sono gli errori e i falli a farla da padroni: prima Arigò, poi Schipani e Rabe ricevono brutti passaggi sbagliando facili conclusioni, poi Valenti e Urso subiscono “colpi proibiti” alla schiena ed al volto mentre dall’altro lato arrivano il quarto fallo per Arigò e il terzo di Giordano. Con il bonus attivo da ambo le parti dopo nemmeno cinque minuti di gioco inizia il valzer delle sostituzioni con Cordima di nuovo dentro al posto di Giordano e Urso, costretta a rimanere sul parquet nonostante i quattro falli a causa dei guai fisici che affliggono Romanetti (problemi di articolazione al ginocchio e gara conclusa anzi tempo), mentre dall’altro lato sono richiamate in panca Raffaele e Scardino, ciascuna con 4 personali (al loro posto Ingrassia e Bonaccorsi). Il divario, in termini di punti, rimane pressoché invariato per via dei molti (e infruttuosi) capovolgimenti di fronte, anche se il ritmo non è altissimo. Al 30’ è sempre +5 Castanea (24-29).

Azione di gioco

Azione di gioco

L’ultimo quarto si gioca su ritmi leggermente più alti e si apre col quinto fallo fischiato a Scardino cui, due minuti dopo segue quello a Raffaele, la quale infuriata contesta il fischio arbitrale attardandosi a lasciare il campo.
Il bonus viene presto raggiunto dal San Gariele ma le ospiti non capitalizzano al meglio le opportunità dalla lunetta. Bonaccorsi segna due punti che che sembrano riaprire il match 3’31” dalla fine (28-31) ma sull’attacco opposto arriva il canestro di una ispirata Valenti. +5 e rimessa biancorossa quando, nel tentativo di recuperare palla, Arigò commette il quinto fallo a 2’33” dal termine. Timeout Castanea, errore in attacco e contro-timeout per la squadra di casa, che deciede di non fare fallo e bloccare il cronometro. Manca 1’47” e, a bonus raggiunto da entrambe le formazioni, c’e’ ancora tempo per i liberi di Ferrara e Valenti da un lato e Bonaccorsi e Ingrassia dall’altro. Finisce 32-39 con le giallo-viola in festa per aver riscattato la sconfitta del girone di ritorno (e unica macchia di un percorso altrimenti netto), patita proprio nell’impianto di Via Pietro Castelli. Per il San Gabriele oltre alla rabbia, all’amarezza per la sconfitta in casa, al fallito aggancio in testa resta solo una preoccupante serie di errori in ogni zona del campo. Conclusasi la stagione scattano adesso i playoff (presumibilmente tra una o due settimane), con i seguenti accoppiamenti in griglia in virtù dei risultati maturati nel weekend.

Serie al meglio delle tre gare:
Castanea Basket 2010 – Lions Basket (con prima ed eventuale terza gara in casa per Castanea)
San Gabriele vs Roma Nord Riposto (con prima ed eventuale terza gara in casa per San Gabriele)

Asd San Gabriele-Asd Castanea 32-39
Parziali: 8-10; 9-10; 6-10; 9-9
Asd San Gabriele: Pietroburgo, Bonaccorsi 3, Scardino, Schipani, Raffaele 6, Ingrassia 15, Cosenza 8, Rabe. All: Rabe
Asd Castanea Basket 2010: Urso 2, Romanetti 2, Cordima 4, Arigò 16, Giordano 2, Gorgone, Ferrara 3, Valenti 10. All: Ardizzone
Arbitri: Centorrino-Miceli

Il logo delle Lions Messina, qualficatesi ai playoff

Il logo delle Lions Messina, qualficatesi ai playoff

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com