La WP Messina batte Milano 19-4 e vola in semifinale della Final Six Scudetto

Izabella ChiappiniIzabella Chiappini, sempre protagonista

La Waterpolo Despar Messina batte Milano per 19-4 e conclude la stagione regolare al secondo posto, piazzamento che gli consentirà di cominciare dalla semifinale la Final Six Scudetto di Rapallo, in programma dall’11 al 13 maggio. Le peloritane affronteranno la vincente della sfida dei quarti tra Ekipe Orizzonte e Milano. Con i 4 gol messi a segno nel match con le lombarde, Izabella Chiappini si conferma leader delle classifica marcatrici con 62 reti. Numeri alla mano, la giocatrice brasiliana, che presto giocherà con la nazionale italiana, è stata la più grande intuizione della società di Felice Genovese.

Waterpolo Messina

Rita Caravetta al tiro

CRONACA Gara senza storia quella con Milano. L’ex Gorlero viene lasciata a riposo. Tra i pali va Rosanna mentre Mirarchi conferma in porta l’ottima Laganà mentre Ventriglia ritorna in distinta. I primi due tempi sono dominati in lungo e in largo dalle padrone di casa. Le peloritane segnano con Radicchi ( 2), Chiappini (3), Gitto (2) e Begin mentre le meneghine restano a secco. Solo la russa Pustynnikova trova due reti dopo l’intervallo. Troppo poco al cospetto delle giallorosse che segnano a ripetizione, mostrando, peraltro, un’ottima condizione fisica e buona efficacia nelle conclusioni. Il divario aumenta col trascorrere dei minuti e alla fine il punteggio dice +15 con la Waterpolo Messina che fa ruotare tutta la rosa. Buon minutaggio per le giovanissime Arruzzoli, Marchetti e Caravetta che coglie anche una clamorosa traversa. Le peloritane vanno alla Final Six Scudetto con un pieno d’entusiasmo, Milano si consola con l’ottima posizione raggiunta a sorpresa che gli consentirà di stare con le grandi d’Italia. Non male per una neopromossa.

Il tecnico Maurizio Mirarchi

Il tecnico Maurizio Mirarchi (foto Roberta Fazio)

COMMENTI – Molto soddisfatto del risultato raggiunto dalla sua squadra Maurizio Mirarchi, tecnico della WP Messina: “Questo secondo posto è un bellissimo risultato. Abbiamo avuto una stagione travagliata ma, nonostante tutto, la squadra è rimasta compatta, reagendo alle avversità. Adesso affronteremo questa semifinale con serenità e determinazione

TABELLINO: WP Despar Messina-Milano 19-4 ( 4-0,4-0,5-2,6-2)

WP Despar Messina: Lagana’, Begin 1, Gitto 4, Chiappini 4 (1 rig.), Morvillo 1, Radicchi 3, Kuzina 1, Lopes Da Silva 2, Marchetti, Aiello 3, Arruzzoli, Caravetta, Ventriglia. All. Mirarchi

NC Milano: Gorlero, Zerbone, Crudele 1, Scialla, Pustynnikova 2 (1 rig.), Incarnato, Ardovino, Comba, Cordaro, Zizzo 1, Magni, Di Lernia, Rosanna. All. Diblasio

Arbitri: Lo Dico e Romolini. Uscita per limite di falli Magni (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Messina 5/8 + 1 rigore e Milano 2/4 + 1 rigore.

Risultati della diciottesima giornata : Sis Roma- Padova 4-15, Ekipe Orizzonte-Cosenza 9-4, Pescara-Bogliasco 4-16, Rapallo-Bologna 6-3

Classifica: Padova 51,  Wp Despar Messina 43, Ekipe Orizzonte 41, Bogliasco 38,  Sis Roma  21, Milano 18, Cosenza 17, Bologna 15, Rapallo  14, Pescara  4.

Verdetti: Padova, Wp Despar Messina (dalla semifinale), Ekipe Orizzonte, Bogliasco,  Sis Roma e Milano qualificate alla Final Six Scudetto. Bologna e Rapallo disputeranno i playout (gara secca sabato 13 maggio) Pescara retrocesso in A/2.

Commenta su Facebook

commenti