La Waterpolo Messina corsara a Cosenza. Misiti: “Vittoria importante per il morale”

Waterpolo MessinaWATERPOLO MESSINA 2017-18 - foto Vincenzo Nicita Mauro-

Prima vittoria in campionato per la Waterpolo Messina che a Cosenza recupera quattro gol di svantaggio e poi firma il clamoroso sorpasso vincendo per 8-5. Un successo cercato, voluto e difeso con i denti quello della squadra di Francesco Misiti che bissa quanto fatto in Eurolega contro il Nikar. Nonostante la falsa partenza, le peloritane non si sono disunite attendendo il momento giusto per reagire. Dopo il gol di De Vincentiis, giunto al termine della seconda frazione, e fino alla conclusione del match è stato un monologo delle giallorosse che hanno infilato l’ex Giulia Gorlero per sei volte consecutivamente, difendendo con ordine e grinta sui possessi silani. La vittoria restituisce serenità alla Waterpolo Messina e premia, indubbiamente, il lavoro del tecnico Misiti.

Pallanuoto

La cinese Zhao (foto Vincenzo Nicita Mauro)

CRONACA Cosenza va in vantaggio al primo affondo con Silvia Motta, Gorlero para un rigore a  Zhao e sul finire della prima frazione sul 2-0 con le Roberta Motta raddoppia. Nel secondo tempo De Cuia, porta a tre le reti delle padrone di casa, Messina reagisce con Amedeo che sfrutta l’uomo in più. L’ex Kuzina ristabilisce le distanza e due minuti dopo tocca a De Mari battere Sotireli per il 5-1. Il largo vantaggio, però, non esalta le silane che, anzi, cadono sotto i colpi della Waterpolo Messina, diventata, di colpo, impenetrabile in difesa. Segna De Vincentiis ma le peloritane offrono il meglio del repertorio dopo l’intervallo lungo. In meno di tre minuti, infatti, D’Amico (in superiorità numerica), Radicchi e Amedeo pareggiano i conti. Nell’ultimo tempo ci si aspetta l’arrembaggio del Cosenza che fallisce una doppia superiorità per riportarsi avanti. E’ il chiaro segnale di una giornata storta che la Waterpolo Messina traduce in realtà segnando, in superiorità, con Brown il gol  del sorpasso, mentre la cinese Zhao firma le reti della sicurezza. Finisce con le peloritane abbracciate nella vasca di Cosenza, complimentate dal tecnico locale Marco Capanna.

Pallanuoto

Time out WP Messina (foto Vincenzo Nicita Mauro)

COMMENTISoddisfatto Francesco Misiti, allenatore della Waterpolo Messina: “La vittoria è importante per il morale e per come è arrivata. Faccio i complimenti alle mie ragazze per l’ottima prestazione. Il campionato è ancora lungo ma successi come quello di oggi motivano il gruppo e incoraggiano il lavoro settimanale. La squadra è in crescita come, peraltro, aveva dimostrato nelle partite di Eurolega”.

TABELLINO  Città di Cosenza-Messina 5-8 (2-0, 3-2, 0-3, 0-3)

Città di Cosenza: Gorlero, Citino, Greco, De Mari 1, Motta Silvia 1, De Cuia 1, Kuzina 1, Nicolai, Di Claudio, Presta, Motta Roberta 1, Nisticò, Sena. All. Capanna.

Messina: Sotireli, De Vincentiis 1, Bonanno, Amedeo 2, Brown 1, Radicchi 1, D’Amico 1, Rella, Zhao 2, Majolino, Atigue, Misiti, Celona. All. Misiti.

Arbitri: Navarra e Scappini.

Superiorità numeriche: Cosenza 0/4, Messina 5/9 + un rigore.
Note: Gorlero (C) para un rigore a Zhao nel primo tempo.

Questi gli altri risultati della sesta giornata : Bogliasco-Ekipe Orizzonte Catania 5-9, Plebiscito  Padova-Milano 7-6, Sis Roma–Rapallo 14-9. Riposa Firenze

Classifica A/1 F:  Ekipe Orizzonte Ct 13, Padova 12, Milano e Rapallo 9,  Sis Roma e Bogliasco 8,  Florentia 4, Waterpolo Messina e Cosenza 3.

Commenta su Facebook

commenti