La Vis Reggio espugna Cefalù e guadagna i play off. Costa d’Orando passa a Patti. Milazzo e Cocuzza ko

Vis Reggio CalabriaVis Reggio Calabria
pallacanestro serie c nazionale

Grasso abbracciato da Carnazza a fine match con Cefalù

Bella impresa della Vis Reggio Calabria, la squadra di Checco D’Arrigo va a vincere sul campo della capolista Cefalù per 70-76 e si guadagna la certezza dei play off. I reggini, vincendo il prossimo match contro il Patti, possono addirittura aspirare al primo posto assoluto, per via del doppio successo ottenuto negli scontri diretti ai danni dell’attuale capolista Zannella Cefalù. Gara molto equilibrata, la squadra di Priulla certa della qualificazione si giocava il primato, i calabresi hanno attraversato lo Stretto con l’intenzione di vincere e alla fine ci sono riusciti. In campo anche l’ex Amatori Peppe Carnazza. Nel primo parziale i cefaludesi partono bene, raggiungono un vantaggio massimo di sei lunghezze, poi si fanno riprendere e superare, a al 10’ chiudono sul +3 (18-15). Nel secondo periodo i reggini sono più lucidi, e a suon di triple si portano a condurre, ma la gara rimane sempre sul filo dell’equilibrio. Al riposo lungo il vantaggio ospite e di due punti (38-40). Grasso e compagni tengono bene il campo anche nella terza frazione, nel corso della quale scavano un solco di otto lunghezze sui padroni di casa, ma Gallo e Hudson riescono a ricucire fino al -3 (57-60 alla penultima sirena). Ad inizio ultimo quarto Terrasi riporta avanti Cefalù con due canestri consecutivi, il controsorpasso reggino è firmato da Pellegrino Yasakov. Gara sempre in bilico fino ad un paio di minuti dal termine, quando ancora il lungo italo-russo mette quattro punti fondamentali per il +7 della Vis, abile a gestire il vantaggio fino alla sirena finale.

La grinta di Antonio Fazio

La grinta di Antonio Fazio

Chi avrebbe potuto chiudere il discorso play off proprio oggi era lo Sport è Cultura Patti, ma nel match casalingo che lo vedeva impegnato con la Costa D’Orlando, la squadra di Pippo Sidoti è uscita sconfitta per 73-78. I paladini con il successo ottenuto al PalaSerranò agganciano i pattesi al terzo posto e mantengono accesa la speranza di qualificazione. La squadra di Sidoti paga la scarsa vena dei suoi tiratori. dai 6,75  Mori e soci ottengono uno striminzito 4/22 (18%) contro il 32% (8/25)dei bianco rossi che tirano di più e meglio dalla lunetta. E’ stata in ogni caso un derby equilibrato, deciso negli ultimi 120 secondi.

Timeout Milazzo

Timeout Milazzo

Dopo la bella vittoria della FP Sport Messina sul campo di Crotone, perdono le altre due messinesi di serie C Nazionale. Il Milazzo cede in casa (81-85) all’Acireale che così spezza una spirale negativa di risultati che dura dalla terza giornata del girone di ritorno. La gara si decide nell’ultimo quarto, infallibili dalla lunetta Arcidiacono e Maric, dopo che i mamertini avevano chiuso in vantaggio il primo tempo sul 44-38 e si erano riportati a -1 a 75” dalla sirena finale. Niente da fare anche per il Cocuzza, sconfitto al PalaDonBosco di Palermo per 75-66 dal Green Basket Palermo. Dopo un primo tempo equilibrato, chiuso sul 30-28, nel terzo periodo i biancoverdi cambiano marcia e si portano a condurre sul 53-44. Nel quarto finale i filippesi rientrano fino al -5, ma Lombardo e compagni riescono a tenere a distanza gli avversari e chiudere vittoriosamente l’ultimo match casalingo della stagione.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva