La Vibonese passeggia al “Franco Scoglio” (0-5). Messina demolito e fischiato

LiaLia cerca un varco (foto Nino La Macchia)

Desolante prestazione dell’ACR, surclassato dai calabresi già nel primo tempo. Segnano in successione Sowe, autore di una tripletta, Bubas ed Allegretti nella ripresa. Sul 4-0 polemica esultanza della Curva Sud, che contesta duramente i padroni di casa.

Sowe

Sowe sblocca il match con una spettacolare girata (foto Nino La Macchia)

Il pre-partita. Modica è costretto a rinunciare a cinque infortunati (Prisco, Tricamo, Cassaro, Bonadio e Carini) ed all’acciaccato Bruno. Manetta è l’unica novità nell’undici titolare rispetto alla domenica precedente. Confermate quindi le partenze dalla panchina dei vari Pezzella, Cocuzza e Dezai. Si accomodano in tribuna gli ex Silvestri, squalificato, e Rea, fuori rosa. In tribuna anche il presidente calabrese Caffo, De Vito, protagonista in C con il Siracusa e il neo-acquisto giallorosso Fofana. Sugli spalti nuovo picco negativo di presenze, con i disagi al botteghino, originati dalla concomitante organizzazione di una mostra canina al “PalaRescifina”.

La cronaca. Al 7’ la prima emozione: splendida l’apertura sulla destra di Lavrendi per Rosafio, sul cui cros Lia prova al volo, vedendosi però respinta la conclusione. Comunque pregevole la manovra orchestrata dai locali. La Curva ricorda intanto Ciccio Corriera, scomparso in estate in un tragico incidente stradale. Al 12’ primo acuto ospite, con la conclusione di Da Dalt bloccata a terra da Gagliardini. Al 19’ la Vibonese passa: spettacolare la mezza rovesciata in area di Sowe, che batte sul primo palo Gagliardini. Come tradizione, colpevole la disattenzione della retroguardia peloritana. Al 22’ i padroni di casa sono costretti a rifugiarsi in corner con Polito. Sulla conseguente battuta Malberti anticipa il suo marcatore ma fortunatamente la sua conclusione è debole e centrale. Il Messina fatica a reagire e sulle ripartenze della truppa di Campilongo, Colombini e Polito sono costretti a spendere un’ammonizione a testa. Al 33’ i calabresi raddoppiano: sulla conclusione da fuori di Tito, una sfortunata deviazione smarca Sowe, per il quale è un gioco da ragazzi battere Gagliardini con un preciso diagonale. Al “Franco Scoglio” è notte fonda. Il Messina è in evidente difficoltà ed al 35’ Bubas di testa non inquadra la porta. Al 43’ un’azione eloquente: Polito anticipa nettamente Sowe e dopo uno scambio con Rosafio si invola sulla destra; il suo cross viene però ribattuto e la Vibonese è protagonista di una fulminea ripartenza che vale il 3-0. Bubas è abile dal limite dell’area a battere ancora Gagliardini sull’invito di Sowe. Per l’ACR un’imbarazzante resa. Fischi impietosi al rientro negli spogliatoi.

Sowe

Sowe batte ancora Gagliardini (foto Nino La Macchia)

La ripresa si apre con una bella conclusione dalla distanza di Tito che, fortunatamente, non centra i pali. Il 4-0 arriva subito dopo, con Sowe che proprio con l’aiuto del palo batte ancora Gagliardini. Polemica esultanza della Curva Sud, sulla nuova marcatura. Scatta il consueto valzer di cambi, il match d’altronde non ha più nulla da dire. Eppure, Colombini e Gagliardini riescono ancora a confezionare una topica, che porta al pokerissimo del neo-entrato Allegretti. “Senza la maglia”, canta la Curva Sud. La pazienza è effettivamente ormai esaurita. Al 24’ si rivede il Messina, ma Rosafio su calcio piazzato non inquadra i pali. Al 31’ bella combinazione tra Pezzella e Dezai, che però viene fermato in off-side. Se non altro non manca la fantasia in Curva Sud, dove si intonano “Osanna” ed “Alleluja” ed invocano poi aiuto… celeste. A sette minuti dal termine arriva anche il secondo giallo per Polito: adesso ci sarà un ’99 da rimpiazzare mercoledì a Palazzolo. Nel finale Dezai, a tu per tu con Mengoni, non trova il tempo per il tiro. Davvero imbarazzante la recita dei peloritani, che sprofondano ancora più a fondo, imitati soltanto da Isola Capo Rizzuto e Paceco. Raddrizzare una stagione disgraziata diventa sempre più difficile.

Il tabellino. ACR Messina – Vibonese 0-5 
Marcatori: al 19’, al 33’ pt e al 5’ st Sowe, al 43’ pt Bubas, al 17’ st Allegretti.
Messina: Gagliardini, Polito, Cozzolino, Migliorini (VK), Colombini, Manetta (11’ st Bucca), Rosafio, Maiorano (K; 19’ st Pezzella), Mascari (16’ st Dezai), Lavrendi (12’ st Ragosta), Lia. In panchina: Meo, Bruno, Bucca, Bossa, Scopelliti, Cocuzza. Allenatore: Giacomo Modica.
Vibonese: Mengoni, Franchino, Tito (32′ st De Carolis), Ba, Malberti, Altobello (20’ st Luise), Da Dalt, Obodo (19’ st Vacca), Bubas (10’ st Allegretti), Carannante, Sowe (12’ st Galullo). In panchina: Cimato, Frezzi, Pugliese, Buda, De Carolis. Allenatore: Salvatore Campilongo.
Note – Prima dal via celebrazione in ricordo di Anna Frank, dopo le polemiche sollevate dai tifosi della Lazio. Corner: 2-2. Espulso: al 38′ st Polito (M) per doppia ammonizione. Ammoniti anche Colombini (M), Manetta (M), Carannante (V). Recupero: 0′ pt e 5′ st.

Commenta su Facebook

commenti