La Stella Azzurra allunga nel secondo tempo e fa festa a Patti. Tre le espulsioni tra i bianconeri

PattiPatti Basket foto Serranò)

La Sicilia porta bene alla Stella Azzurra Roma. In particolare è la provincia messinese a regalare gioie alla squadra nerostellata. Dopo l’esordio casalingo vincente in campionato contro la Irritec Costa d’Orlando di Capo d’Orlando, la squadra di Germano D’Arcangeli ha concesso il bis ieri in casa del Playa Hotel Patti, nella seconda giornata d’andata del Girone D della Serie B maschile. Il punteggio finale legittima in modo lampante la supremazia ospite, un 83-61 che fa segnare un piccolo record al club capitolino: mai nella storia recente la Stella Azzurra era partita con un 2-0 di bilancio nel torneo di Serie B. Patti è stata comunque incollata all’avversario fino a fine primo tempo, sul 31-33, poi l’espulsione di coach Pippo Sidoti ha fatto da apri pista alla fuga ospite. Oltre al tecnico nel corso della gara sono stati allontanati il play Nino Sidoti e Busco.

I successi dal sapore siciliano proiettano la Stella in testa alla classifica a punteggio pieno, nella cinquina di formazioni ancora imbattute composta anche da LUISS Roma, Virtus Arechi Salerno, Basket Barcellona e Basket Scauri. Patti resta viceversa ancora al palo a quota 0 insieme pure lei ad un quartetto di compagini.

Patti

Sidoti e Fowler foto Serranò)

LA CRONACA Gli ospiti nerostellati hanno creato il divario decisivo con il 22-9 del terzo quarto che ha allargato il +6 dell’intevallo lungo (33-39) fino al +19 del 30° (42-61), ripetendo in maniera quasi identica quanto di buono avevano combinato nel secondo periodo, vinto 22-10 e servito a ribaltare il -6 che Bayehe e compagni avevano accusato nel periodo inaugurale (23-17), che si segnalava anche per la repentina espulsione del coach di casa Pippo Sidoti. Il 44-19 dei due quarti centrali ha permesso alla Stella di gestire senza patemi fino alla sirena finale, arrivata dopo aver toccato come massimo vantaggio il +29 con meno di tre minuti rimasti sul cronometro.

Le avversarie siciliane si stanno rivelando le vittime preferite anche di Giovanni Corbinelli. Ai 25 punti anti-Costa d’Orlando con 5/10 al tiro da tre il ventenne play-guardia ne ha aggiunti altri 28, confermando le sue doti balistiche con il 7/15 da oltre l’arco, numeri che lo hanno issato al secondo posto della classifica capocannonieri del girone a 26.5 punti di media dietro solo a Njegos Visnjic (27.5), con il quale si confronterà curiosamente in modo diretto nel prossimo turno. Prestazione offensiva con percentuali importanti anche per il senior Juan Manuel Caceres, secondo marcatore della squadra con 19 punti, frutto del 6/9 dal campo comprensivo dell’immacolato 2/2 da tre, prendendosi anche la palma di miglior rimbalzista dell’intera partita con 7 palloni conquistati. Il ragusano Giovanni Ianelli è tornato ad esaltarsi di nuovo contro i corregionali andando in doppia cifra di punti per la seconda volta di fila, 13 con 6 falli subiti, mentre ad un soffio dalla doppia cifra si è fermato Denis Alibegovic, che ha partecipato anche lui al festival stellino delle triple (12/24, il conto totale) con 2/4 per 9 punti complessivi.

Il Patti Basket, denominato Playa Hotel, dopo aver recuperato a buoni livelli il giovane Mazzullo (9 punti) si era distinto per aver consegnato 10 abbonamenti gratuiti al Comune di Patti ed altrettanti alla Diocesi di Patti, affinché possano destinarli, tramite gli uffici dei servizi sociali e le parrocchie sparse sull’intero territorio comunale e non, a soggetti disagiati dal punto di vista socio-economico, con una particolare attenzione al mondo dei giovani. In ottica campionato la squadra proverà a sbloccarsi ma il calendario non aiuta, domenica è in programma la difficile trasferta di Valmontone.

Playa Hotel Patti – Stella Azzurra Roma 61-83
Parziali: 23-17, 33-39, 42-61
Patti: Ettaro, Al. Sidoti 3, An. Sidoti 1, Legnini 7, Fowler 22, Locci 11, Busco 5, Pappalardo, Marzullo 9, Piperno 3. Coach: G. Sidoti.
Stella Azzurra: Corbinelli 28, Panopio 6, D. Alibegovic 9, Ianelli 13, O. Reale 1, Pené, Caceres 19, Rinaldi, Bayehe 7, Donadio, Sebastianelli. Coach: D’Arcangeli.
Arbitri: Di Franco di Dalmine (BG) e Marzulli di Binasco (MI).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti