La serie A2 inizia il 22 novembre. Con otto atleti disponibili si potrà giocare

Orlandina-TorrenovaL'Orlandina in amichevole con Torrenova

Si riapre la discussione circa il regolare svolgimento del campionato di A2 a partire dal 22 novembre, come confermato dalla Lega Nazionale Pallacanestro e come voluto dalla maggior parte dei club. Alle perplessità di Forlì e Ravenna, che non volevano iniziare la stagione a porte chiuse secondo quanto aveva indicato Lnp in primavera, si sono aggiunte Biella e Casale Monferrato, che hanno manifestato la loro volontà di un rinvio connesso alla complicata situazione di molte aree del paese, tra cui il Piemonte, che potrebbe presto degenerare secondo quanto pubblicamente ammesso dal consigliere medico del Ministro della Salute.

Orlandina-Ravenna

Una fase della sfida tra Orlandina e Ravenna

Al momento non si considerano ipotesi di rinvio e le nuove direttive, che prevedono tamponi settimanali, garantiscono lo svolgimento del match con otto giocatori disponibili, su una lista di quattordici potenziali, e almeno uno tra head coach e vice. Restano però alcuni equivoci. C’è chi teme di dovere giocare con una formazione di ragazzini, se il quintetto base sarà bloccato dal Covid-19. Fa discutere soprattutto la mancata ripetizione dei tamponi nell’immediata precedenza del match, in caso di una o più positività registrate a 48 ore dalla partita, con il rischio che il virus possa propagarsi facilmente, considerata l’elevata contagiosità.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva