La scrittrice Nadia Terranova a Messina per i “Terremoti di carta”

Nadia TerranovaLa scrittrice Nadia Terranova

Si terrà mercoledì 10 aprile, presso i locali  della Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro” al Palacultura, il laboratorio dal titolo “La scrittura letteraria e autobiografica: luoghi, persone, sentimenti” organizzato dall’associazione culturale “Terremoti di Carta” e coordinato dalla scrittrice Nadia Terranova. Si tratta del terzo di una serie di incontri incentrati sull’esperienza della scrittura. Straordinaria è la presenza di Nadia Terranova che, dopo due anni, torna a coordinare e ad animare un laboratorio per i “Terremoti di Carta” in un momento così importante della sua vita.

La locandina dell’evento

La scrittrice messinese è infatti tra i 12 finalisti al “Premio Strega 2019” con il romanzo “Addio Fantasmi”. Nadia Terranova è nata a Messina e, dopo la laurea e il dottorato in storia moderna, si è trasferita a Roma, dove vive. Collabora con diverse testate giornalistiche, è tra gli autori di un programma radiofonico su Radio Due Rai e docente alla Scuola del libro di Roma. Le sue numerose pubblicazioni per ragazzi hanno ricevuto importanti riconoscimenti e sono state tradotte anche all’estero (Spagna, Messico, Polonia e Lituania). A gennaio 2015 è uscito il suo romanzo “Gli anni al contrario” (Einaudi Stile Libero, 2015 e poi Einaudi Super ET, 2016), che è risultato vincitore dei premi Brancati, Fiesole, Grotte della Gurfa, Bagutta Opera Prima, Viadana e Viadana Giovani, Bergamo, Adotta un esordiente, Premio Narrativa Anni di Piombo Luigi Di Rosa e del premio italo-americano The Bridge Award per la narrativa, tradotto in Francia e in corso di traduzione negli USA. Il suo ultimo romanzo, pubblicato ad ottobre 2018 sempre per Einaudi Stile Libero, si intitola “Addio fantasmi”, è ambientato a Messina come il precedente, e sta riscuotendo parecchio successo tra il pubblico dei lettori.

Commenta su Facebook

commenti